Sport

Per il Novara un pari che sa di beffa

Per il Novara un pari che sa di beffa
Sport 04 Aprile 2016 ore 08:16

NOVARA – SALERNITANA 1- 1

 

NOVARA: Da Costa, Faraoni, Troest, Mantovani, Dall’Orco (38’ st Garofalo), Casarini, Viola, Faragò, Gonzalez, Evacuo (14’ st Galabinov), Corazza (39’ st Bolzoni). All.: Baroni. 

SALERNITANA: Terracciano, Tuia (7’ st Trevisan), Bernardini, Empereur, Ceccarelli, Moro, Ronaldo (15’ st Zito), Bovo (29’ st Gatto), Franco, Donnaruma, Coda. All.: Menichini

Marcatori: 16’ st Galabinov, 49’ st Gatto

Arbitro: Minelli di Varese

Novara – Ancora una volta il Novara “sciupone deve recriminare per le troppe occasioni create e viene punito nel recupero da una Salernitana scesa al “Piola” con l’intento di limitare i danni schierandosi a cinque dietro e difendendosi anche in otto. Nonostante il muro campano gli azzurri riescono a creare occasioni da rete e solo la fretta degli attaccanti con concretizza. Le due occasioni più clamorose sono i legni colpiti entrambi nel primo tempo, al 16’ da Corazza che con un tiro dalla distanza manda la palla a stamparsi sul palo alla sinistra del portiere e al 45’ da Gonzalez che in area di rigore tenta il tiro a giro che centra il palo alla destra di Terracciano. Oltre ai pali vi sono poi le occasioni sbagliate da Corazza, Galabinov, Faragò. Troppe. Infatti come in altre partite non chiudere la gara costa caro e in pieno recupero, con la Salernitana in inferiorità numerica per l’espulsione di Bernardini per doppia ammonizione, arriva il gol di Gatto da poco entrato. Quel Gatto che aveva segnato il suo primo gol in serie B con la maglia del Lanciano (allenato da Baroni) proprio al Novara. Per gli azzurri non resta il per l’ennesima volta gusto amaro della beffa.

NOVARA – SALERNITANA 1- 1

 

NOVARA: Da Costa, Faraoni, Troest, Mantovani, Dall’Orco (38’ st Garofalo), Casarini, Viola, Faragò, Gonzalez, Evacuo (14’ st Galabinov), Corazza (39’ st Bolzoni). All.: Baroni.

SALERNITANA: Terracciano, Tuia (7’ st Trevisan), Bernardini, Empereur, Ceccarelli, Moro, Ronaldo (15’ st Zito), Bovo (29’ st Gatto), Franco, Donnaruma, Coda. All.: Menichini

Marcatori: 16’ st Galabinov, 49’ st Gatto

Arbitro: Minelli di Varese

Novara – Ancora una volta il Novara “sciupone deve recriminare per le troppe occasioni create e viene punito nel recupero da una Salernitana scesa al “Piola” con l’intento di limitare i danni schierandosi a cinque dietro e difendendosi anche in otto. Nonostante il muro campano gli azzurri riescono a creare occasioni da rete e solo la fretta degli attaccanti con concretizza. Le due occasioni più clamorose sono i legni colpiti entrambi nel primo tempo, al 16’ da Corazza che con un tiro dalla distanza manda la palla a stamparsi sul palo alla sinistra del portiere e al 45’ da Gonzalez che in area di rigore tenta il tiro a giro che centra il palo alla destra di Terracciano. Oltre ai pali vi sono poi le occasioni sbagliate da Corazza, Galabinov, Faragò. Troppe. Infatti come in altre partite non chiudere la gara costa caro e in pieno recupero, con la Salernitana in inferiorità numerica per l’espulsione di Bernardini per doppia ammonizione, arriva il gol di Gatto da poco entrato. Quel Gatto che aveva segnato il suo primo gol in serie B con la maglia del Lanciano (allenato da Baroni) proprio al Novara. Per gli azzurri non resta il per l’ennesima volta gusto amaro della beffa.

m.d.

Seguici sui nostri canali