Sport
Motori

Rally del Rubinetto: pieno di iscritti

Presentata la 26ª edizione della corsa in programma il 28-29 settembre: in gara ben 150 equipaggi.

Rally del Rubinetto: pieno di iscritti
Sport Alto Novarese, 20 Settembre 2019 ore 10:52

Rally del Rubinetto: pieno di iscritti per la 26ª edizione, in programma il 28 e 29 settembre. Si tratta della gara conclusiva della Coppa Italia di Zona in terra piemontese, con coefficiente di validità 1,5.

Si apre con la classica speciale del "Mottarone"

La gara organizzata dal locale sodalizio Pentathlon Motor Team e New Turbomark avrà il suo baricentro ancora una volta a San Maurizio d'Opaglio, che sarà il centro logistico con direzione gara, centro classifiche e sala stampa ubicate al Centro +Sport, mentre l’arrivo finale (questa è la novità più importante) sarà a Borgosesia. Il percorso, riporta alla ribalta invece i classici tracciati della gara novarese, con qualche leggera variazione.  In programma nove prove speciali per 74 chilometri su complessivi 407 km. in due tappe: sabato pomeriggio e domenica. La classica speciale del "Mottarone" percorsa due volte aprirà il weekend sabato 28 settembre, pomeriggio. Domenica sul versante adiacente due passaggi sulla "Gianni Piola", tre sulla "Città di Borgosesia"  e due sulla "San Fermo", prova inedita che ripercorrerà solo in parte la speciale di Prelo in Valstrona degli ultimi anni.

Tanti piloti alla presentazione al Teatro degli Scalpelliniª

3 foto Sfoglia la gallery

La manifestazione è stata presentata giovedì sera al teatro degli Scalpellini di San Maurizio d'Opaglio, dove erano presenti diversi piloti, sponsors e numerosi appassionati. Dopo i saluti di benvenuto da parte di Beppe Zagami si sono aggiunti anche quelli di Simone Soldà presidente del Pentatlon Motor Team e alla conclusione quelli del sindaco di San Maurizio Agostino Francesco Fortis.
Sul palco chiamati un gruppo di autorevoli piloti già protagonisti della gara che intervistati dallo speaker Luca Del Vitto, hanno espresso le proprie opinioni sulla gara che si prevede agonisticamente molto accesa. Zagami ha quindi illustrato la gara: «Abbiamo apportato qualche modifica al percorso rispetto allo scorso anno e, per la prima volta, anche alla sede di arrivo che sarà a Borgosesia.  Secondo un progetto che abbraccia anche la vicina provincia di Vercelli oltre a quelle di Novara e del VCO grazie al tratto di San Fermo – spiega Zagami di New Turbomark. -  Abbiamo inserito una prova speciale nuova che sostituirà parzialmente la Prelo per andare incontro ad un’esigenza di un territorio che comunque vuole la corsa; lavorare con queste amministrazioni è davvero piacevole perché laddove si creano problemi, ci aiutano a risolverli!». Chiusura della serata in allegria festeggiando e brindando davanti alla grande torta.

Il ritorno di Longhi e Leonardi tra i 150 equipaggi iscritti

A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni sono quasi 150 gli equipaggi iscritti, con nomi autorevoli. A gran sorpresa, ci sarà anche Piero Longhi in coppia col suo storico navigatore Massimo Leonardi il noto “Swilly”. Vantano il record di 4 vittorie e tornano insieme dopo tredici anni al volante di una Ford Fiesta WRC-Tam-Auto. «Vogliamo semplicemente divertirci!» affermano entrambi. Ma gli avversari sono tanti e determinati, iniziando dai già vincitori come Simone Miele (nella foto principale) lo scorso anno, il biellese Giorgio Dissegna, l’ossolano Davide Caffoni, ai pretendenti della Coppa Rally di Zona: il valdostano Elwis Chentre e il cuneese Massimo Marasso, al bresciano Luca Bottarelli e ai novaresi Mattia Pizio e Ivo Frattini.

Partenza sabato 28 settembre da San Maurizio d'Opaglio, arrivo domenica 29 alle 18,30 a Borgosesia

Partenza sabato 28 alle 16,31 a San Maurizio d’Opaglio per la prima tappa e ritorno alle 22. Domenica il via alla seconda tappa alle 8,30 e conclusione in piazza a Borgosesia prevista alle 18,30.
Eraldo Guglielmetti