Sport

Un cinico Novara espugna Pescara

Un cinico Novara espugna Pescara
Sport 12 Marzo 2016 ore 21:50

Pescara– Il Novara conquista la terza vittoria di fila e prosegue la serie positiva espugnando il “Cornacchia” di Pescara battendo una diretta concorrente alla posizione di vertice della classifica. Gli azzurri si dimostrano cinici e compatti, pronti ad approfittare degli errori della difesa abruzzese e a chiudere tutti gli spazi. Partenza sprint con il gol di Corazza, che lasciato inspiegabilmente libero in area, all’8’ è bravo a infilare di testa su cross di Lanzafame. La reazione dei padroni di casa trova pronto gli azzurri e Da Costa salva da campione su Lapadula. La squadra di Oddo però non demorde e continua a premere trovando il pareggio al 28’ su calcio di punizione battuto ottimamente da Caprari. Trovato il pari il Pescara continua ad attaccare e al 36’ Torreira colpisce il palo. Nella ripresa proprio mentre i padroni di casa sembrano prevalere arriva nuovamente il vantaggio del Novara. Un pallone arrivato in area viene “bucato” dalla difesa e capita sui piedi di Evacuo che da pochi passi batte Fiorillo. Il nuovo svantaggio sembra far perdere alcune certezze al Pescara ma gli abruzzesi si riprendono e iniziano a creare problemi alla porta novarese. L’area azzurra diventa “Fort Apache” e gli uomini di Baroni si affidano ai contropiedi rendendosi pericolosi in qualche occasione. I minuti passano e il Pescara trova sempre più un muro impenetrabile fino al fischio finale. Terzo posto in solitaria per il Novara e testa già allo scontro di sabato con il Bari al “Piola”.  

 

m.d.

 

PESCARA - NOVARA 1- 2

PESCARA: Fiorillo, Bruno (35’ st Mitrita), Fornasier, Mazzotta, Coda (17’ st Zuparic), Benali, Vitturini, Torreira, Memushaj, Caprari (22’ st Acosta), Lapadula. All.: Oddo.

NOVARA: Da Costa, Dickmann (32’ st Mantovani), Troest, Dell'Orco, Garofalo, Viola, Casarini, Corazza (41’ st Buzzegoli), Gonzalez, Lanzafame (37’ pt Evacuo). All.: Baroni.

Marcatori: 8’ pt Corazza, 28’ pt Caprari, 7’ st Evacuo

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Pescara– Il Novara conquista la terza vittoria di fila e prosegue la serie positiva espugnando il “Cornacchia” di Pescara battendo una diretta concorrente alla posizione di vertice della classifica. Gli azzurri si dimostrano cinici e compatti, pronti ad approfittare degli errori della difesa abruzzese e a chiudere tutti gli spazi. Partenza sprint con il gol di Corazza, che lasciato inspiegabilmente libero in area, all’8’ è bravo a infilare di testa su cross di Lanzafame. La reazione dei padroni di casa trova pronto gli azzurri e Da Costa salva da campione su Lapadula. La squadra di Oddo però non demorde e continua a premere trovando il pareggio al 28’ su calcio di punizione battuto ottimamente da Caprari. Trovato il pari il Pescara continua ad attaccare e al 36’ Torreira colpisce il palo. Nella ripresa proprio mentre i padroni di casa sembrano prevalere arriva nuovamente il vantaggio del Novara. Un pallone arrivato in area viene “bucato” dalla difesa e capita sui piedi di Evacuo che da pochi passi batte Fiorillo. Il nuovo svantaggio sembra far perdere alcune certezze al Pescara ma gli abruzzesi si riprendono e iniziano a creare problemi alla porta novarese. L’area azzurra diventa “Fort Apache” e gli uomini di Baroni si affidano ai contropiedi rendendosi pericolosi in qualche occasione. I minuti passano e il Pescara trova sempre più un muro impenetrabile fino al fischio finale. Terzo posto in solitaria per il Novara e testa già allo scontro di sabato con il Bari al “Piola”.  

m.d.

PESCARA - NOVARA 1- 2

PESCARA: Fiorillo, Bruno (35’ st Mitrita), Fornasier, Mazzotta, Coda (17’ st Zuparic), Benali, Vitturini, Torreira, Memushaj, Caprari (22’ st Acosta), Lapadula. All.: Oddo.

NOVARA: Da Costa, Dickmann (32’ st Mantovani), Troest, Dell'Orco, Garofalo, Viola, Casarini, Corazza (41’ st Buzzegoli), Gonzalez, Lanzafame (37’ pt Evacuo). All.: Baroni.

Marcatori: 8’ pt Corazza, 28’ pt Caprari, 7’ st Evacuo

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Seguici sui nostri canali