Un Novara “sciupone” viene punito a Crotone

Un Novara “sciupone” viene punito a Crotone
Sport 12 Settembre 2015 ore 21:00

CROTONE  Un Novara a tratti anche bello da vedere e spettacolare, passa prima in vantaggio a Crotone poi crea numerose occasioni da gol e complici anche alcune decisioni arbitrali discutibili viene raggiunto e superato nei minuti finali subendo una vera e propria beffa. La squadra di mister Baroni scesa in campo con il tridente, ha subito impostato la partita creando palle gol, non sfruttate solo per un pizzico di precipitazione. La rete del vantaggio arrivava  al 34’ grazie a un bel tiro di Galabinov, un destro a giro imparabile.  Nella ripresa il Novara avrebbe potuto raddoppiare ma la bravura del portiere Cordaz su Faragò e l’imprecisione di Gonzalez e Corazza in più di un occasione lasciava la gara ancora aperta. Il Novara nonostante tutto raddoppiava con Troest ma l’arbitro annullava per un fallo del giocatore azzurro. Il Crotone pareggiava su punizione deviata dalla barriera e passava poi in vantaggio con un gol Budimir dove qualcuno ravvisava un fallo simile a quello attributo a Troest. C’era tempo anche per un fallo su Faragò in area Crotonese non fischiato e altri episodi dubbi sempre nell’area dei padroni di casa. Episodi arbitrali a parte troppi errori sotto porta per una gara che era da chiudere prima. Consolante il bel gioco messo in mostra. Ora però servirà più concretezza.

CROTONE  Un Novara a tratti anche bello da vedere e spettacolare, passa prima in vantaggio a Crotone poi crea numerose occasioni da gol e complici anche alcune decisioni arbitrali discutibili viene raggiunto e superato nei minuti finali subendo una vera e propria beffa. La squadra di mister Baroni scesa in campo con il tridente, ha subito impostato la partita creando palle gol, non sfruttate solo per un pizzico di precipitazione. La rete del vantaggio arrivava  al 34’ grazie a un bel tiro di Galabinov, un destro a giro imparabile.  Nella ripresa il Novara avrebbe potuto raddoppiare ma la bravura del portiere Cordaz su Faragò e l’imprecisione di Gonzalez e Corazza in più di un occasione lasciava la gara ancora aperta. Il Novara nonostante tutto raddoppiava con Troest ma l’arbitro annullava per un fallo del giocatore azzurro. Il Crotone pareggiava su punizione deviata dalla barriera e passava poi in vantaggio con un gol Budimir dove qualcuno ravvisava un fallo simile a quello attributo a Troest. C’era tempo anche per un fallo su Faragò in area Crotonese non fischiato e altri episodi dubbi sempre nell’area dei padroni di casa. Episodi arbitrali a parte troppi errori sotto porta per una gara che era da chiudere prima. Consolante il bel gioco messo in mostra. Ora però servirà più concretezza.

CROTONE - NOVARA 2- 1

 

CROTONE: Cordaz,  Claiton , Yao, Tounkara (9' st Budimir), De Giorgio (1' st  Stoian), Torromino,  Ferrari,  Paro, Martella, Zampano (27' st 7 Ricci), Capezzi. All: Ostojic

NOVARA: Da Costa, Faraoni, Poli, Troest, Dell'Orco (30’ st Ludi), Viola,  Faragò, Signori  (40’ st Pesce), Gonzalez,  Galabinov, Corazza. All.: Baroni.

 

Marcatori: 34' pt Galabinov, 43'st Torromino 47’ st  Budimir

Arbitro: Ros di Pordenone