Verbania ha stravinto il “suo” Giro

Verbania ha stravinto il “suo” Giro
Sport 30 Maggio 2015 ore 13:37

VERBANIA – Philippe Gilbert (BMC Racing Team) ha vinto in solitaria con una strepitosa azione degna di nota la diciottesima tappa del Giro d’Italia con partenza da Melide ed arrivo a Verbania, sua seconda vittoria di tappa in quest’edizione, precedendo sul traguardo posto in Piazza Garibaldi a Verbania Francesco Manuel Bongiorno (Bardiani CSF) di 47″ e Sylvain Chavanel (IAM Cycling) di 1’01″. Il corridore belga, già Campione del Mondo del 2012, faceva parte della fuga di giornata con altri uomini, tra cui il compagno di squadra Amael Moinard. Quella di giovedì è stata una giornata di soddisfazione per tutti: «Una Verbania vivace e splendida come piace a noi – ha detto il sindaco Silvia Marchionini – grazie al lavoro del comitato tappa ha preparato tutto alla grande». «Pubblico favoloso in tutti il Vco – chiosa Guidina Dal Sasso, che ha trattato l’arrivo della tappa – il Giro da noi si sente a casa».

VERBANIA – Philippe Gilbert (BMC Racing Team) ha vinto in solitaria con una strepitosa azione degna di nota la diciottesima tappa del Giro d’Italia con partenza da Melide ed arrivo a Verbania, sua seconda vittoria di tappa in quest’edizione, precedendo sul traguardo posto in Piazza Garibaldi a Verbania Francesco Manuel Bongiorno (Bardiani CSF) di 47″ e Sylvain Chavanel (IAM Cycling) di 1’01″. Il corridore belga, già Campione del Mondo del 2012, faceva parte della fuga di giornata con altri uomini, tra cui il compagno di squadra Amael Moinard. Quella di giovedì è stata una giornata di soddisfazione per tutti: «Una Verbania vivace e splendida come piace a noi – ha detto il sindaco Silvia Marchionini – grazie al lavoro del comitato tappa ha preparato tutto alla grande». «Pubblico favoloso in tutti il Vco – chiosa Guidina Dal Sasso, che ha trattato l’arrivo della tappa – il Giro da noi si sente a casa».
Ieri una folla immensa, con tanti bambini, ha accompagnato poi la partenza della diciannovesima tappa, quella che ha preso il via da Gravellona Toce per concludersi a Cervinia, dove ha trionfato Fabio Aru. Uno spettacolo nello spettacolo quello che la cittadina ha offerto alla corsa rosa e che ha reso orgoglioso il primo cittadino Gianni Morandi, che ha avuto l’onore di abbassare la bandiera per dare il via ai concorrenti rimasti in gara.
Oggi la penultima tappa Saint Vincent – Sestriere e domani l’ultima Torino-Milano con passaggio verso le 15 per le strade di Novara, con traguardo volante in viale Roma. La corsa rosa passerà da corso Vercelli, viale Roma, viale Ferrucci, cavalcavia XXV Aprile, quindi corso Milano per poi uscire dal territorio comunale e dirigersi verso Trecate. Il gruppo percorrerà via Novara, via Gramsci, piazza Cavour, via Matteotti, corso Roma, via Torino e via Milano (in frazione San Martino).

s.d.
Gianluca Trentini
Donatello Zonca

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 30 maggio 2015