Volley: Europa amara per la Igor, in Olanda arriva un brusco stop

Volley: Europa amara per la Igor, in Olanda arriva un brusco stop
Sport 14 Gennaio 2015 ore 23:17

NOVARA – Europa amara per la Igor Novara, che paga oltremisura il turnover uscendo sconfitta per 3-1 nella gara d’andata del secondo turno della “Coppa Challenge” sul campo delle olandesi dell’Apeldoorn.
Squadra novarese in campo con una formazione del tutto inedita: Zanette è opposto con Kim in regia; Bonifacio e Guidozzi sono le centrali, Partenio e Alberti le bande con Prencipe libero.
Dopo un confortante avvio (4-7 e vantaggio mantenuto sino alla seconda pausa obbligata, 14-16) le azzurre subiscono il ritorno delle padrone di casa, che rovesciano a loro favore un parziale poi chiuso (25-21) con un errore al servizio di Partenio.
Sulle ali dell’entusiasmo le padrone di casa si aggiudicano anche la seconda frazione con un più ampio 25-17 prima dell’orgogliosa reazione delle ragazze guidate per l’occasione da Daniele Adami. Apeldoorn tenta di chiudere subito i conti comandando le operazioni anche nel terzo set sino al 22-20, ma ci pensano Guidozzi e Partenio a rovesciare la situazione: 22-25 e gara apparentemente riaperta. Le olandesi sono però più determinate e alla fine riescono a prevalere 25-16 anche in un quarto set che le ha viste sempre condurre le operazioni.
Nel match di ritorno, in programma mercoledì prossimo al “PalaTerdoppio”, alla Igor servirà una vittoria piena per non compromettere il cammino nella manifestazione continentale. Ma prima di tutto ci sarà da pensare alla gara casalinga di campionato di domenica contro Busto Arsizio.

Luca Mattioli

NOVARA – Europa amara per la Igor Novara, che paga oltremisura il turnover uscendo sconfitta per 3-1 nella gara d’andata del secondo turno della “Coppa Challenge” sul campo delle olandesi dell’Apeldoorn.
Squadra novarese in campo con una formazione del tutto inedita: Zanette è opposto con Kim in regia; Bonifacio e Guidozzi sono le centrali, Partenio e Alberti le bande con Prencipe libero.
Dopo un confortante avvio (4-7 e vantaggio mantenuto sino alla seconda pausa obbligata, 14-16) le azzurre subiscono il ritorno delle padrone di casa, che rovesciano a loro favore un parziale poi chiuso (25-21) con un errore al servizio di Partenio.
Sulle ali dell’entusiasmo le padrone di casa si aggiudicano anche la seconda frazione con un più ampio 25-17 prima dell’orgogliosa reazione delle ragazze guidate per l’occasione da Daniele Adami. Apeldoorn tenta di chiudere subito i conti comandando le operazioni anche nel terzo set sino al 22-20, ma ci pensano Guidozzi e Partenio a rovesciare la situazione: 22-25 e gara apparentemente riaperta. Le olandesi sono però più determinate e alla fine riescono a prevalere 25-16 anche in un quarto set che le ha viste sempre condurre le operazioni.
Nel match di ritorno, in programma mercoledì prossimo al “PalaTerdoppio”, alla Igor servirà una vittoria piena per non compromettere il cammino nella manifestazione continentale. Ma prima di tutto ci sarà da pensare alla gara casalinga di campionato di domenica contro Busto Arsizio.

Luca Mattioli