Volley, la Igor chiude in scioltezza e aspetta la Foppapedretti nei play off

Volley, la Igor chiude in scioltezza e aspetta la Foppapedretti nei play off
Sport 29 Marzo 2015 ore 03:01

NOVARA – La Igor Novara chiude la regular season superando agevolmente la “cenerentola” Forlì in poco più di un’ora di gioco e inizierà la sua avventura nei play off sabato prossimo ospitando al “PalaTerdoppio” nella garauno dei “quarti” la Foppapedretti Bergamo che, superata in extremis da Montichiari, ha chiuso il campionato all’ottavo posto. Altra sorpresa dell’ultimo turno, in chiave di composizione della griglia della post season, il successo colto da Casalmaggiore a Modena al tie-break: due punti che hanno permesso alla Pomì di conquistare proprio sul filo di lana la seconda piazza proprio ai danni della Liu.Jo in virtù del maggior numero di vittorie.

NOVARA – La Igor Novara chiude la regular season superando agevolmente la “cenerentola” Forlì in poco più di un’ora di gioco e inizierà la sua avventura nei play off sabato prossimo ospitando al “PalaTerdoppio” nella garauno dei “quarti” la Foppapedretti Bergamo che, superata in extremis da Montichiari, ha chiuso il campionato all’ottavo posto. Altra sorpresa dell’ultimo turno, in chiave di composizione della griglia della post season, il successo colto da Casalmaggiore a Modena al tie-break: due punti che hanno permesso alla Pomì di conquistare proprio sul filo di lana la seconda piazza proprio ai danni della Liu.Jo in virtù del maggior numero di vittorie.
Poco da dire sul match fra Novara e Forlì. La differenza di valori in campo si è vista. Solo nelle battute iniziali le ragazze di Luciano Pedullà hanno faticato un pochino; poi, una volta adottate le giuste contromisure, tutto è andato come pronostico. Si comincia registrando il forfait di capitan Guiggi (bloccata dall’influenza): al centro gioca la giovane Bonifacio (poi Mvp dell’incontro) in coppia con Chirichella. Per resto regia affidata Signorile con Barun opposto, mentre le due bande sono Klineman e Hill e Sansonna è il libero. Altro volto nuovo quello di Charlotte Schirò: la giovane della B1 ha poi avut la gioia di giocare uno scampolo di gara nelle battute finali.
Forlì avanti, si diceva, sino al 6-7, con le novaresi impegnate, come dirà lo stesso allenatore azzurro a fine gara, a provare qualche soluzione di gioco alternativa. Ci pensa però Bonifacio (con due murate consecutive) a capovolgere la situazione (10-)8). Barun e Klineman dai nove metri (due ace consecutivi, il secondo aiutato dal nastro) allungano e poi ci pensa Hill a chiudere 25-16.
Seconda frazione con tutto l’attacco novarese sugli scudi (7-2), poi la panchina azzurra propone una sequenza di cambi, dove hanno modo di trovare spazio Alberti, Kim, Zanette e (nel gioco conclusivo) anche Partenio. Bonifacio e Chirichella insistono (16-11), Zanette si permette il lusso di murare nientemeno che Tai Aguero prima del 25-414 “timbrato” ancora da Hill.
Terzo set sul velluto, con Barun in evidenza (12-6 alla pausa obbligata). Doppia “magia” anche per Signorile (che mette a segno due attacchi di seconda) prima del 25-16 di Zanette che vale il 3-0.
Luca Mattioli

Igor Novara – Volley Forlì 3-0
(25-16 / 25-14 / 25-16)
Novara: Partenio 2, Klineman 13, Kim, Schirò, Bonifacio 8, Chirichella 8, Sansonna (L), Alberti, Signorile 2, Hill 10, Barun 18, Zanette 3. All.: Pedullà.
Forlì: Lancellotti, Stoltenborg 5, Ventura 2, Potokar 1, Nazarenko 3, Guasti, Neriotti 12, Aguero 6, Filipova (L), Koleva 4, Ferrara. All.: Vercesi.
Arbitri: Florian e Fretta.

RISULTATI ULTIMA GIORNATA:
Piacenza – Conegliano 3-0; Bergamo – Montichiari 1-3; IGOR NOVARA – Forlì 3-0; Modena – Casalmaggiore 2-3; Firenze – Busto Arsizio 1-3; Urbino – Scandicci 2-3.

CLASSIFICA FINALE:
IGOR NOVARA p. 56; Casalmaggiore e Modena p. 46; Piacenza p. 41; Busto Arsizio p. 40; Conegliano e Montichiari p. 37; Bergamo p. 34; Scandicci p. 26; Firenze p. 23; Forlì e Urbino p. 5.

PLAY OFF SCUDETTO, ACCOPPIAMENTI QUARTI:
IGOR NOVARA (1) – Bergamo (8); Casalmaggiore (2) – Montichiari (7); Modena (3) – Conegliano (6); Piacenza (4) – Busto Arsizio (5).
RETROCEDONO IN SERIE A2:
Forlì e Urbino.