Volley, la Igor ha fatto tredici! Sul campo di Urbino arriva un altro 3-0

Volley, la Igor ha fatto tredici! Sul campo di Urbino arriva un altro 3-0
Sport 24 Gennaio 2015 ore 23:58

NOVARA – La Igor Novara ha fatto tredici! Sul campo di Urbino, in un classico testa-coda che poteva riservare non poche insidie stante anche gli ultimi risultati delle marchigiane (vittoria contro Forlì e sconfitta al tie-break contro Conegliano), Guiggi e compagne trovano il tredicesimo successo in campionato riprendendo, dopo la vittoriosa gara di “Coppa Challenge”, la loro marcia in vetta alla classifica. Non è stata una prestazione bellissima per le azzurre, quella disputata davanti alle telecamere della Rai, ma sono arrivati i tre punti preventivati grazie soprattutto a un ritrovato muro e agli spunti di tutte le attaccanti novaresi, tutte capaci di mettere a terra il pallone quando serviva.

NOVARA – La Igor Novara ha fatto tredici! Sul campo di Urbino, in un classico testa-coda che poteva riservare non poche insidie stante anche gli ultimi risultati delle marchigiane (vittoria contro Forlì e sconfitta al tie-break contro Conegliano), Guiggi e compagne trovano il tredicesimo successo in campionato riprendendo, dopo la vittoriosa gara di “Coppa Challenge”, la loro marcia in vetta alla classifica. Non è stata una prestazione bellissima per le azzurre, quella disputata davanti alle telecamere della Rai, ma sono arrivati i tre punti preventivati grazie soprattutto a un ritrovato muro e agli spunti di tutte le attaccanti novaresi, tutte capaci di mettere a terra il pallone quando serviva.
Il tecnico novarese Luciano Pedullà non rischia ancora Klineman ma recupera Signorile, schierando la regista torinese e l’opposto Barun a comporre la diagonale; Chirichella e Guiggi sono le centrali, Partenio e Hill le bande con Sansonna libero.
La Igor parte subito forte con Hill (2-6), costringendo la panchina di casa al primo stop. Al rientro in campo due errori consecutivi delle novaresi permettono a Urbino di riavvicinarsi (5-6), poi è Partenio a rispondere “Presente!” (9-11). Chirichella riscatta con una fast una precedente “murata” per il 10-12 del time out obbligato, ma le padrone di casa non mollano e rimangono “incollate” (20-21). Ci pensa ancora Partenio, dopo un ace di Barun, a chiudere la prima frazione 20-25.
Secondo set che inizia con un lungo botta e risposta fra le due squadre (6-6), poi è Hill a salire in cattedra (6-9 e gioco fermato da Urbino). Le marchigiane ci mettono anche del loro ad agevolare il +5 (7-12) con il quale si va alla pausa obbligata. Triplo guizzo di Guiggi (11-17) e poi la Igor “scappa” verso il 2-0 grazie all’esperienza di Barun e al terzo muro personale della capitana: 17-25.
Santini, migliore nelle fila di Urbino, si danna come può, ma dall’altra parte della rete sono Barun e Chirichella ad opporsi (7-12). La croata colpisce ancora dai nove metri (9-15), poi Novara “accelera” (ace anche di Signorile per il 12-20) e, nonostante l’orgoglio da parte delle giallo-blu, “timbra” il 20-25 conclusivo con Hill e Partenio.
Ora la serie A1 si concede una pausa: riprenderà (per la Igor) con l’anticipo televisivo di sabato 7 febbraio contro Piacenza. Nel frattempo, spazio alla “Coppa Italia” con la doppia sfida dei “quarti” contro Montichiari. Primo match domenica prossima in terra bresciana.

Luca Mattioli