Volley, la Igor ha fatto tredici! Sul campo di Urbino arriva un altro 3-0

Volley, la Igor ha fatto tredici! Sul campo di Urbino arriva un altro 3-0
24 Gennaio 2015 ore 23:58

NOVARA – La Igor Novara ha fatto tredici! Sul campo di Urbino, in un classico testa-coda che poteva riservare non poche insidie stante anche gli ultimi risultati delle marchigiane (vittoria contro Forlì e sconfitta al tie-break contro Conegliano), Guiggi e compagne trovano il tredicesimo successo in campionato riprendendo, dopo la vittoriosa gara di “Coppa Challenge”, la loro marcia in vetta alla classifica. Non è stata una prestazione bellissima per le azzurre, quella disputata davanti alle telecamere della Rai, ma sono arrivati i tre punti preventivati grazie soprattutto a un ritrovato muro e agli spunti di tutte le attaccanti novaresi, tutte capaci di mettere a terra il pallone quando serviva.

NOVARA – La Igor Novara ha fatto tredici! Sul campo di Urbino, in un classico testa-coda che poteva riservare non poche insidie stante anche gli ultimi risultati delle marchigiane (vittoria contro Forlì e sconfitta al tie-break contro Conegliano), Guiggi e compagne trovano il tredicesimo successo in campionato riprendendo, dopo la vittoriosa gara di “Coppa Challenge”, la loro marcia in vetta alla classifica. Non è stata una prestazione bellissima per le azzurre, quella disputata davanti alle telecamere della Rai, ma sono arrivati i tre punti preventivati grazie soprattutto a un ritrovato muro e agli spunti di tutte le attaccanti novaresi, tutte capaci di mettere a terra il pallone quando serviva.
Il tecnico novarese Luciano Pedullà non rischia ancora Klineman ma recupera Signorile, schierando la regista torinese e l’opposto Barun a comporre la diagonale; Chirichella e Guiggi sono le centrali, Partenio e Hill le bande con Sansonna libero.
La Igor parte subito forte con Hill (2-6), costringendo la panchina di casa al primo stop. Al rientro in campo due errori consecutivi delle novaresi permettono a Urbino di riavvicinarsi (5-6), poi è Partenio a rispondere “Presente!” (9-11). Chirichella riscatta con una fast una precedente “murata” per il 10-12 del time out obbligato, ma le padrone di casa non mollano e rimangono “incollate” (20-21). Ci pensa ancora Partenio, dopo un ace di Barun, a chiudere la prima frazione 20-25.
Secondo set che inizia con un lungo botta e risposta fra le due squadre (6-6), poi è Hill a salire in cattedra (6-9 e gioco fermato da Urbino). Le marchigiane ci mettono anche del loro ad agevolare il +5 (7-12) con il quale si va alla pausa obbligata. Triplo guizzo di Guiggi (11-17) e poi la Igor “scappa” verso il 2-0 grazie all’esperienza di Barun e al terzo muro personale della capitana: 17-25.
Santini, migliore nelle fila di Urbino, si danna come può, ma dall’altra parte della rete sono Barun e Chirichella ad opporsi (7-12). La croata colpisce ancora dai nove metri (9-15), poi Novara “accelera” (ace anche di Signorile per il 12-20) e, nonostante l’orgoglio da parte delle giallo-blu, “timbra” il 20-25 conclusivo con Hill e Partenio.
Ora la serie A1 si concede una pausa: riprenderà (per la Igor) con l’anticipo televisivo di sabato 7 febbraio contro Piacenza. Nel frattempo, spazio alla “Coppa Italia” con la doppia sfida dei “quarti” contro Montichiari. Primo match domenica prossima in terra bresciana.

Luca Mattioli

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità