Volley, per la Igor sconfitta indolore

Volley, per la Igor sconfitta indolore
05 Febbraio 2015 ore 00:23

NOVARA – Sconfitta indolore per la Igor Novara nella gara di ritorno dei quarti di finale di “Coppa Italia” contro Montichiari. Alla luce del 3-0 maturato domenica scorsa al “PalaGeorge” della località bresciana, a Guiggi e compagni bastava vincere un set per staccare il “pass” valevole per la “Final Four” in programma a Rimini nel fine settimana del 28 febbraio e 1° marzo prossimi.

NOVARA – Sconfitta indolore per la Igor Novara nella gara di ritorno dei quarti di finale di “Coppa Italia” contro Montichiari. Alla luce del 3-0 maturato domenica scorsa al “PalaGeorge” della località bresciana, a Guiggi e compagni bastava vincere un set per staccare il “pass” valevole per la “Final Four” in programma a Rimini nel fine settimana del 28 febbraio e 1° marzo prossimi.
Così doveva essere e così è stato, ma quanta fatica! Montichiari si è dannata l’anima per rendere il più difficile possibile il compito alle novaresi, cedendo con onore la frazione d’apertura (quella risultata decisiva), per poi andare ad aggiudicarsi platonicamente 3-1 il match contro una Igor che molto probabilmente aveva testa e pensieri già rivolti alla sfida di sabato contro Piacenza.
Niente turnover, almeno a inizio gara, con la Igor che presenta Signorile regista e Barun opposto; Guiggi e Chirichella sono le centrali, Hill e Klineman le ali con Sansonna libero. Un avvio un po’ troppo “rilassato” da parte delle novaresi consente alle ospiti un insperato vantaggio (1-6, con gioco fermato da Pedullà). Ricuciono le azzurre al rientro in campo e Chirichella riesce a impattare a quota 9. La Igor prende il largo (12-9 alla pausa obbligata e poi 15-10), poi riesce a dilapidare il “tesoretto” (19-19), prima di chiudere ugualmente la prima frazione 25-22 grazie a Klineman. Un set sofferto più del dovuto, ma che vale il “pass” per l’atto conclusivo della Coppa Italia.
Secondo gioco con Zanette in campo al posto di un’opaca Barun (solo il 18% in attacco per la croata sino a quel momento) ed è ancora Montichiari a dettare legge (1-8 con la panchina novarese costretta a spendere il primo time out). Le bresciane scappano (2-10) e vanno addirittura sul +8 (4-12) al time out tecnico. Nella Igor funziona poco o nulla (5-15 e nuovo stop di Pedullà) e nemmeno gli ingressi di Bonifacio e Kim riescono a mutare l’inerzia del set. Quando la riscossa arriva è troppo tardi (11-20): Montichiari impatta 16-25.
Anche Partenio viene gettata nella mischia nella terza frazione e il match vive una fase di estremo equilibrio (6-6), prima di un allungo Igor (12-9). L’attacco novarese risulta più preciso rispetto al set precedente (15-12), ma Dalia e compagne non mollano (18-18). Ci vuole un muro di Partenio a ridare il +2 (20-18), ma ancora non basta, perché Montichiari sorpassa (21-22). Ancora Novara avanti (24-23), poi è Hill ad annullare diversi set point alle ospiti. La frazione è comunque di Montichiari 31-33.
La serataccia per la Igor prosegue nel quarto set (2-5 e 4-8), quando anche la ricezione va in tilt. Le lombarde vanno in panca sul +3 (9-12), poi ci pensa Chirichella a riportare sotto Novara (13-14). Montichiari vuole comunque il successo di prestigio e alla fine lo ottiene 23-25.

Luca Mattioli

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità