Tempo libero
maschere novaresi

Re Biscottino e la Regina Cunetta a Barcellona

Insieme a un centinaio di figuranti dei più importanti Carnevali italiani

Re Biscottino e la Regina Cunetta a Barcellona
Tempo libero Novara, 10 Ottobre 2022 ore 18:00

Re Biscottino e la sua consorte Regina Cunetta in trasferta a Barcellona per una singolare sfilata sulle ramblas.

Re Biscottino è sbarcato a Barcellona

"Sfilare sulla Rambla è un'esperienza unica, un sogno che finalmente siamo riusciti a realizzare grazie al sostegno dei tanti amici del centro di coordinamento maschere italiane". Così le maschere novaresi Re Biscottino e la Regina Cunetta, alias Renato e Giusy Sardo, reduci da una singolare parata nel centro di Barcellona, assieme a un centinaio di figuranti dei più importanti carnevali italiani, dal Veneto al Piemonte, passando per l'Emilia Romagna, la Sicilia e la Sardegna.
"Da anni lavoravamo per realizzare questo importante obiettivo - racconta Giusy Sardo, la regina del carnevale novarese, membro del direttivo nazionale del comitato Maschere Italiane -. Voglio ringraziare tutte le maschere che hanno sostenuto l'iniziativa".

311163435_1248852992354452_1646767468492885175_n
Foto 1 di 6
311134045_1248852972354454_7007476929735035039_n
Foto 2 di 6
311130839_1248853472354404_6349811351025989010_n
Foto 3 di 6
310972787_1248853192354432_6313276574274136156_n
Foto 4 di 6
311157447_1248853412354410_7526807610913938578_n
Foto 5 di 6
311241141_1248853102354441_6923919369489332139_n
Foto 6 di 6

Ospiti del sodalizio "La Casa degli Italiani"

Ad accogliere e accompagnare le maschere nella sfilata attraverso le strade del Barrio Gotico, di Plaça Sant Jaume e Plaça Reial i rappresentanti dell'associazione
"La Casa degli Italiani", sodalizio benefico-culturale attivo nella promozione e diffusione della lingua e della cultura italiana a Barcellona.
Emozionato Re Biscottino, Renato Sardo: "Ci hanno fermato in tanti, grandi e piccini, incuriositi dai colori e dalla bellezza dei nostri abiti. Per noi è un modo come tanti per esportare usi e tradizioni fuori dei confini nazionali, siamo molto soddisfatti".

Seguici sui nostri canali