Menu
Cerca
Volontariato

A Borgomanero l'incontro online tra i Lions Host, Ispam e la Prateria

Il sodalizio ha lanciato due service per sostenere i progetti delle due realtà.

A Borgomanero l'incontro online tra i Lions Host, Ispam e la Prateria
Altro Borgomanero, 25 Gennaio 2021 ore 10:19

Il sodalizio agognino dei Lions Host ha sostenuto a gennaio i progetti delle due realtà per le persone disabili.

Borgomanero: i Lions Host per Ispam e La prateria

Il Lions Club Borgomanero Host da tempo ha dato concretezza alla frase di Eleanor Roosevelt che descrive la forza rivoluzionaria contrapposta alla quotidianità: “Il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni”. In particolare, nel mese di gennaio, il Club ha dedicato due “service” ai ragazzi disabili, aiutando la “Prateria” di Domodossola e l’Ispam di Borgomanero.

La serata in videoconferenza

Nel corso della serata di giovedì 21 gennaio, durante il meeting in videoconferenza, Giovanni Marchionni, Presidente Ispam ed Ivan Guarducci con Alberto Poletti della “Prateria” di Domodossola, hanno illustrato i loro progetti per il futuro. Ospiti: Rino Porini, Past Governatore Lions e Matteo Ferretto, presidente Leo Club Borgomanero.

La serata è iniziata con la presentazione, da parte di Marchionni, degli scopi sociali dell’Ispam. L’associazione, presente sul territorio da oltre 20 anni, segue 50 persone con disabilità psichica, pratica attività di laboratorio ed è impegnata in importanti e concreti progetti di inserimento nel contesto sociale.

La storia della “Prateria” è stata ben illustrata da Ivan Guarducci: dalla piccola struttura avuta in comodato dalla Comunità Montana, all’attuale centro con attività, campi scuola e produzioni di ortaggi e frutta.

Grazie al grande spirito di volontariato che ha animato tante persone ed in particolare i soci Lions del Club di Omegna – ha detto Guarducci – è nata una realtà importante a livello regionale; ma le prospettive e  progetti non finiscono qui: per il futuro, nel piano di sviluppo 2021-2023, abbiamo intenzione di creare un punto di approdo per camper, un’attività di ortoterapia ed accoglienza per 80-100 persone.

Mauro Didò, ex presidente del Lions Club Borgomanero Host, ha illustrato il progetto cui ha collaborato e che prevede, nell’area della “Prateria”, la realizzazione di orti sociali e di spazi dedicati all’ortoterapia. Ogni orto sarà indipendente a livello di irrigazione e ricovero per attrezzi.

Anna Tinivella ha ringraziato i relatori e ricordato come Remo Macchi, ex socio Lions, tanto ha lavorato in passato per la “Prateria”.

Il prossimo appuntamento sarà il 25 febbraio in occasione della presentazione di un progetto della Direzione dell’ASL Novara condiviso con il Lions Club Borgomanero Host.