Attualità
Il personaggio

Adesso "Dulce Lolly"... "Prométeme"

Il nuovo singolo dell'artista di Vespolate, Fabio Miry

Adesso "Dulce Lolly"... "Prométeme"
Attualità Basso Novarese, 17 Gennaio 2023 ore 17:14

E’ un fiume in piena, un vero vulcano in eruzione. Parliamo dell’artista a tutto tondo di Vespolate, Fabio Miry che, dopo averci sedotto solo un paio di mesi fa con la sua sensuale bachata “Dulce Lolly”, ora presenta al pubblico il seguito: "Prométeme".

L'amore non finisce, si trasforma

Dopo un addio le vere storie d’amore non finiscono, si trasformano, e trovano sempre un posto nel cuore. «Promettimi che mi poterai per sempre dentro di te, sarai il più importante e ti amerò lo stesso, perché siamo legati dal filo rosso, destinati a non perdersi mai», cita Miry parafrasando il testo di cui è autore e compositore oltre che cantante. Una storia d’amore che nel finire in realtà non termina, si modifica e nel video girato nello studio di Maximo Music, all’anagrafe Massimo Bellaroba, compaiono immagini di quello precedente, un filo rosso che unisce non solo i brani, ma anche la produzione e la storia che si snoda fra due cuori e fra due mani che si intrecciano, si sfiorano e si appartengono. «Nella copertina si vedono i mignoli che si tengono - racconta Miry - è un gesto delicato che collega passato a futuro. Ci si può lasciare ma mantenere un grande legame che sa toccare e sfiorare le corde del cuore».

Ispirazione dai sentimenti "estremi"

Stimolato a riflettere ad alta voce su cosa lo ispiri nelle canzoni, regala un ampio sorriso. «I sentimenti estremi - sintetizza Miry - la grande gioia o la grande tristezza. Prométeme è stato scritto in un giorno». E quando il lavoro ritrova i suoi ritmi bussa alla porta del produttore Massimo Bellaroba che non è solo produttore, ma anche arrangiatore e regista del video, sempre in collaborazione con dj Banderas. «In cantiere ci sono tante nuove idee che fioriranno in primavera. Nel frattempo mi godo il successo che stanno avendo i due singoli, ho un buon riscontro dalle discoteche e da diverse radio. Speriamo - conclude incrociando le dita - di proseguire lungo questa strada».

Seguici sui nostri canali