Menu
Cerca
Il caso

Fotografati a Divignano un lupo e anche uno sciacallo

Il cacciatore autore dello scatto: "Non possiamo fare finta di nulla, il lupo è sempre più vicino"

Fotografati a Divignano un lupo e anche uno sciacallo
Attualità Arona, 01 Giugno 2021 ore 07:00

Fotografati a Divignano due animali che si pensava non frequentassero queste zone. E in paese si apre subito il dibattito.

Fotografato un lupo a Divignano

"E' innegabile che il lupo ormai stia anche a bassa quota, si trovano in diverse occasioni carcasse di animali, le istituzioni è bene che si interessino concretamente al problema". E’ così che Sergio Gnemmi, cacciatore del paese, conferma che questo genere di predatori non vive più come un tempo in montagna, ma scende a cercare cibo in pianura. Le fototrappole sistemate nell’ambiente naturale dallo stesso Gnemmi, in questi giorni lo hanno fotografato nei boschi del paese.

"Non possiamo più far finta di niente"

"Lo scorso anno me ne sono trovato davanti uno - racconta il cacciatore - stava spolpando un piccolo di daino che lui stesso aveva predato. Ricordo che, vedendomi, se n’è andato subito senza crearmi problemi. La nostra zona è piena di fauna selvatica, si parla tanto di cinghiali e daini, ma bisogna ormai dare per scontato anche il lupo, basta fare finta di niente. Arriva qui perché i boschi privati non vengono più puliti e curati, allora scende di quota dove trova sostentamento, si ferma accoppiandosi. Una cucciolata arriva anche a 5-6 unità".

Ma le foto ritraggono anche uno sciacallo

Ha destato curiosità sulla pagina Facebook del paese la fotografia, pubblicata dallo stesso Gnemmi, che ritrae uno sciacallo,  un mammifero appartenente alla famiglia dei canidi. "Sono tasto sorpreso anch'io da questa scoperta - dice - ma sapevo che esistevano alcuni esemplari di sciacallo sul nostro territorio. Me lo aveva già detto la guardia della Riserva che confina con Divignano. Non ci credevo fino in fondo, e invece la mia fototrappola lo ha immortalato. Ho poi fatto una ricerca su Google, non è un caso isolato in tutta la Regione e, confrontandomi con altri esperti, sono arrivato alla conclusione che l’animale presente nella mia foto sia uno sciacallo. Come dimensioni è una via di mezzo fra una volpe e un lupo. La natura intorno a noi è magnifica e abitata da molte specie di cui si parla molto, ma anche di tassi e donnole. Sarebbe bello e giusto che ciascuno conservasse il proprio bosco con lo stesso amore di una volta, ma negli ultimi anni questo accade sempre meno".