Attualità
Il caso

Il caro energia non risparmia la Provincia: stimate spese per 2 milioni

Dallo Stato sono attesi fondi che aiuteranno a bilanciare l'aumento dei costi di tutte le forniture

Il caro energia non risparmia la Provincia: stimate spese per 2 milioni
Attualità Novara, 04 Ottobre 2022 ore 07:00

Il caro energia provocato dalle ultime crisi internazionali avrà degli effetti importanti anche sui bilanci della Provincia. Secondo le stime di Palazzo Natta nel 2022, l'ente spenderà per l'energia elettrica circa 2 milioni di euro.

Aumentano i costi dell'energia anche per Palazzo Natta

Il contenimento dei costi dell'energia non è un problema che riguarda solo famiglie e imprese. Anche la Provincia infatti, ha annunciato di dover correre ai ripari. "Quello del caro energia – osserva la consigliera provinciale delegata al bilancio, Monia Mazza - è un problema che complica non poco la gestione di un Ente come il nostro, tenuto per legge a garantire riscaldamento ed illuminazione ad un gran numero di edifici con precisi vincoli di utilizzo. Nel corso del 2021 le dinamiche di spesa sono state imprevedibili e non è semplice fare previsioni, nemmeno a breve scadenza: per esemplificare, la spesa per energia elettrica del 2021 è stata di 998.554,44 euro. Quella attesa per il 2022 supera già abbondantemente i due milioni di euro".

Previsioni fosche anche per i prezzi del gas

Le previsioni di Palazzo Natta non sono positive neanche per quanto riguarda i costi del gas. "Una spesa che nel 2021 è stata di 1.377.692,48 euro e nel 2022 di 2.793.148,13 euro. Questo – continua la consigliera Mazza - anche se la stagione invernale 2021-2022 non è stata particolarmente rigida. Il Governo ha già assegnato due tranche di aiuti, l’importo dei quali appare tuttavia poco più che simbolico rispetto agli aumenti attesi. Con decreto del Ministro dell’interno del 1° giugno scorso è stato disposto il riparto della dotazione complessiva di 250 milioni di euro dei quali alla Provincia di Novara 375.039 euro iscritti in bilancio a luglio. Con decreto del Ministro dell’interno del 22 luglio scorso è stato disposto il riparto dell’incremento, pari a complessivi 170 milioni di euro, che ha attribuito al nostro Ente 150.001 euro che vengono iscritti a bilancio con questa variazione".

Lo Stato annuncia ulteriori fondi

"Nella Conferenza Stato Città del 15 settembre – ha concluso Mazza - è stato approvato il riparto di ulteriori fondi a favore delle Province, per contrastare i maggiori costi energetici: In particolare si tratta dell’ulteriore incremento di 400 milioni di euro per il 2022, dei quali 350 milioni a favore dei Comuni e 50 a favore di Province e Città Metropolitane, del fondo per il riconoscimento di un contributo straordinario degli enti locali per garantire la continuità dei servizi erogati in relazione alla spesa per utenze di energia elettrica e gas: questo dovrebbe portare alla Provincia di Novara risorse per 374.979,22 euro".

Seguici sui nostri canali