Notizie dal comune

In corso l'abbattimento di alberi a Borgomanero

"Le piante da abbattere si trovano in condizioni di criticità perché piante ormai morte o fortemente deperite"

In corso l'abbattimento di alberi a Borgomanero
Pubblicato:

Regolarmente, sugli alberi presenti nelle aree pubbliche a Borgomanero, viene effettuato un monitoraggio al termine del quale viene redatta una relazione sulla stabilità e sullo stato di conservazione degli stessi. Un agronomo incaricato dal Comune di Borgomanero si occupa del censimento e di fornire indicazioni sulle potature da eseguire e sulla necessità di abbattimento di esemplari ritenuti pericolosi.

Gli abbattimenti

In esito al monitoraggio effettuato nella stagione invernale 2023 sono risultati necessari e urgenti i seguenti abbattimenti che sono attualmente in corso:
 Parco di Via Fornari (2 aceri)
 Viale Don Minzoni ( 4 platani)
 Parco Marazza (4 aceri montani, 3 cipressi di Lawson, 1 betulla)
 Parco Resistenza (2 betulle e 1 cipresso di Lawson)
 Viale Pio X ( 2 tigli)
 Viale Marconi (1 tiglio)

Le piante da abbattere si trovano in condizioni di criticità perché piante ormai morte o fortemente deperite. In ogni caso si tratta di alberi non recuperabili. Nel frattempo continuano anche le operazioni di potatura in alcune zone della città.
"Lavoriamo quotidianamente per garantire il controllo del territorio – ha evidenziato l’Assessore Elisa Zanetta – anche per quanto concerne l’esteso patrimonio arboreo di proprietà pubblica. Risulta quindi fondamentale continuare con il monitoraggio da parte di specialisti per garantire la sicurezza. Conclude "Veder abbattere degli alberi non è bello. Ma purtroppo a volte è necessario. Al contempo però evidenzio come negli interventi di riqualificazione degli spazi pubblici in corso sono state effettuate, o lo saranno, molte nuove piantumazioni che andranno ad incrementare con esemplari nuovi la disponibilità di verde"

Commenti
Laura

L'abbattimento di alberi significa desertificazione lenta e progressiva delle nostre città. Gli alberi ci schermano dalle onde elettromagnetiche, sempre più fitte e nocive alla nostra salute. Però si continua ad abbattere alberi ed a intensificare l'inquinamento elettromagnetico, responsabile di molti tipi di tumore. Perché???? Ce lo spiegate????

Silvio

Una volta c'era il "cantoniere" (si dice così?) Non mi risulta che avesse il titolo di agronomo, eppure i bordi delle strade erano sempre in ordine, era così normale che lo davamo per scontato, poi è sparito. Così adesso il comune chiede ai privati, pardon, "intima!" di fare il suo lavoro, eppure le tasse le paghiamo ancora forse anche un pochino di più... in molti cominciano ad essere stanchi....

franco mormina

Come la via Novara dove hanno abbattuto tutti i bellissimi pruni per fare una ciclabile che useranno in pochissimi ed ora è una bruttissima strada di periferia suburbana,ma in comune non c'è un consigliere con senso estetico da affiancare all' agronomo,Auguri 😁😁😁😪😪😪

Concari Giovanna

Giusto seguire il parere di un agronomo, quando la piantumazione delle nuove piante? Magari si potrebbe iniziare la nuova piantumazione prima dell' abbattimento. Credo che il sito delle nuove piante non sia lo stesso di quelle abbattute.

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali