Attualità
Cordoglio

Lutto a Gattico-Veruno per la storica infermiera della Maugeri

Il ricordo della figlia Giuseppina: "Con gli ammalati si comportava in modo straordinario, da donna dolce e premurosa qual'era".

Lutto a Gattico-Veruno per la storica infermiera della Maugeri
Attualità Alto Novarese, 05 Luglio 2022 ore 10:01

A Gattico-Veruno lutto per la morte della storica infermiera Francesca Nobili: aveva 92 anni.

Addio a Francesca Nobili, storica infermiera della Maugeri di Veruno

«Mariuccia» era il soprannome con cui alcuni conoscevano Francesca Nobili. E’ morta lunedì 20 giugno lasciando i figli Giuseppina, Angelo e Pier Mario, oltre ai nipoti Luca, Lorenzo e Danilo, le nuore, il genero e 2 pro nipoti. Aveva 92 anni e da 3 anni stava alla rsa gatticese Giovanni Paolo II. Molti la ricordano per il suo ruolo di operatore socio-sanitario alla clinica verunese Maugeri nel reparto di pneumologia: «Aiutò molte persone - commenta la figlia Giuseppina - faceva questa professione con viva passione e poi, rimanendo a casa per problemi di salute, fu casalinga. Con gli ammalati si comportava in modo straordinario, da donna dolce e premurosa qual'era. Si sposò con mio padre, Carlo Vesco, rimanendo insieme per tantissimi anni, abitavamo a Revislate. Ho ricordi molto belli di una famiglia unita e in cui l'amore circolava ogni giorno: la mamma curò il papà per un anno intero e lui è morto nelle mani sue e mie, addormentandosi. Il giorno del funerale l'agenzia di pompe funebri ha percorso con il carro la via in cui lei abitava. Le esequie sono state emozionanti, il giusto epilogo per celebrare l'esistenza di una brava persona. Lei amava l'orto e le sue galline, passare il tempo in modo semplice facendo attività semplici. Ci tengo a ringraziare di vero cuore il personale della Giovanni Paolo II, l'hanno accudita in modo eccezionale fino all'ultimo secondo, non dimenticherò mai una tale dedizione al lavoro mista a umanità. Negli ultimi momenti insieme ai miei fratelli si è condiviso dolore ma anche gioia e gratitudine di aver vissuto tanti anni con la mamma, una donna speciale».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter