Attualità
Cordoglio

Lutto a Paruzzaro per Rosella Bacchetta

«Se ne va una persona umile, che non giudicava gli altri, mai maliziosa e in grado di cogliere l'aspetto buono di ciascuno».

Lutto a Paruzzaro per Rosella Bacchetta
Attualità Alto Novarese, 10 Novembre 2022 ore 09:49

A Paruzzaro lutto per la scomparsa di Rosella Bacchetta: il ricordo del figlio Andrea.

Lutto a Paruzzaro per Rosella Bacchetta

«Se ne va una persona umile, che non giudicava gli altri, mai maliziosa e in grado di cogliere l'aspetto buono di ciascuno». Con queste affettuose parole esprime il proprio cordoglio Andrea Brovelli, figlio di Rosella Bacchetta, che è mancata sabato 22 ottobre. Era nata il 7 maggio 1952 e lascia il marito Sergio, l'altra figlia Barbara, i nipoti Matteo, Riccardo e Carolina. Aveva lavorato all'azienda Mattel ma, dopo la nascita della primogenita, si dedicò al ruolo di mamma e casalinga a tempo pieno. In paese la conoscevano in tanti, ben voluta per la sua bontà e l'inclinazione ad aiutare la gente. Rosella e Sergio si conobbero alla casa del popolo di Arona: «Facendomi portavoce di mio padre, posso dire che lei era una moglie esemplare - dice il figlio Andrea - questa qualità era evidente anche a noi figli, che tutti i giorni apprezzavamo la sua spiccata umanità. Sapeva essere giovane al di là dell'età, complice nei discorsi, a casa abbiamo sempre parlato di tutto. I nostri amici diventavano anche i suoi, lei sapeva mettere a loro agio i ragazzi nel chiacchierare. Giovani che magari avevano problemi personali trovavano in lei accoglienza e dolcezza, potevano sfogarsi con lei, che era una psicologa mancata. Ha sempre alzato la testa davanti alle difficoltà, senza mai lamentarsi. È riuscita a vedere laurearsi sua nipote circa un mese fa, venendo con noi a Milano pur in condizioni di salute precarie. La mamma e il papà avevano festeggiato nel 2022 i 50 anni di matrimonio: lui lavora ancora con me nel nostro negozio ad Arona e cercheremo di dargli una mano nel continuare a vivere nonostante la perdita. La sua fortuna è di essere reattivo e non lasciarsi abbattere, non è facile dopo un'intera vita con la sua amata, ma siamo sempre stati una famiglia unita e lo dimostreremo anche questa volta».

Seguici sui nostri canali