Attualità
Cordoglio

Massino Visconti in lutto per la storica sarta Rosa Maria Simoniello

"Molti massinesi hanno anche avuto la fortuna di avere in dono da lei degli splendidi manufatti eseguiti all'uncinetto in modo magistrale".

Massino Visconti in lutto per la storica sarta Rosa Maria Simoniello
Attualità Alto Novarese, 21 Settembre 2022 ore 10:07

A Massino Visconti il lutto della comunità per la morte della storica sarta Rosa Maria Simoniello.

Addio a Rosa Maria Simoniello, storica sarta di Massino Visconti

«Il primo settembre la nostra concittadina Rosa Maria Simoniello ha raggiunto in cielo l'amato marito Rocco». E’ con queste parole che dalla comunità massinese viene ricordata la figura di Simoniello: «Rosa - continua il ricordo del paese - nacque nel 1941 in provincia di Avellino, fin da ragazza la sua tempra forte e il suo carattere deciso la vedevano impegnata ad aiutare sia la madre, che possedeva una panetteria, sia il padre fabbro. Lei stessa amava raccontare con orgoglio che, a volte, nella sua vecchia casa, eseguiva lavori di muratura ed era molto brava. Trasferitasi in Svizzera con il marito, dove nacquero le due figlie gemelle Michela e Angela, vi rimasero fino alla fine degli anni sessanta. A Massino acquistarono una casa che con dedizione ristrutturarono e divenne la loro dimora. A Massino nacque anche il terzo figlio Raffaele. Rosa svolse per anni la sua attività presso una prestigiosa ditta manifatturiera di Lesa e dove era molto apprezzata. A lei venivano affidati lavori di finiture precise e delicate. Con entusiasmo ci parlava di cappotti e abiti che cuciva ed etichettava con nomi di personaggi di spicco della politica e dello spettacolo. Rosa oltre a svolgere la sua attività professionale si dedicò molto alla famiglia e agli adorati nipoti. Era una persona molto disponibile e pronta ad aiutare dove serviva. Per anni ha aiutato e assistito anche una vicina di casa che, sola e in età avanzata, le era difficile badare a se stessa. Molti massinesi hanno anche avuto la fortuna di avere in dono da lei degli splendidi manufatti eseguiti all'uncinetto in modo magistrale. La comunità partecipa al dolore di tutta la sua famiglia».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter