Attualità
Questura

Novara: 18 provvedimenti di espulsione per extracomunitari irregolari

Alcuni gravati da precedenti.

Novara: 18 provvedimenti di espulsione per extracomunitari irregolari
Attualità Novara, 14 Dicembre 2022 ore 06:33

Nel mese di Novembre sono stati emessi dal locale Ufficio Immigrazione anche 18 provvedimenti di espulsione, così suddivisi: 2 accompagnamenti al CPR, 13 ordini di espulsione del Questore e tre provvedimenti di partenza volontaria.

I dettagli

"L’irrogazione dei citati provvedimenti è scaturita da un puntuale controllo dei cittadini extracomunitari irregolarmente presenti sul territorio nazionale con a carico precedenti penali e/o di polizia, da cui sono emerse le posizioni di un cittadino nigeriano classe ’97 e di uno marocchino classe ’77, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, la persona e gli stupefacenti" fanno sapere dalla Questura.

"A loro carico sono stati emessi i relativi decreti di espulsione per pericolosità sociale e pertanto, al fine di contenere la loro spiccata capacità a delinquere, sono stati accompagnati rispettivamente presso i CPR di Torino e Milano in attesa del successivo rimpatrio coatto.

Per il cittadino nigeriano, la misura si è resa necessaria in quanto il soggetto si è reso protagonista di un episodio all’interno del locale Pronto Soccorso, inveendo contro i sanitari e gli agenti delle Volanti, prontamente intervenuti.
Il cittadino marocchino veniva rintracciato invece a Borgomanero ed immediatamente accompagnato presso questo ufficio per la finalizzazione dell’iter espulsivo.

Ai restanti stranieri, vista l’impossibilità di eseguire l’accompagnamento in frontiera a causa della mancanza di un documento di viaggio idoneo all’espatrio, è stato notificato l’Ordine del Questore di Novara ad abbandonare il territorio nazionale entro 7 giorni.
A tre cittadini stranieri (due donne – pakistana e peruviana - e un uomo albanese), immuni da precedenti penali e di polizia, è stato intimato di lasciare volontariamente l’Italia, previo ritiro del passaporto da riconsegnare all’interessato non prima della dimostrazione dell’effettivo acquisto di un biglietto aereo per il Paese di origine".

Seguici sui nostri canali