Commozione

Novara piange don Giovanni, lo storico parroco di Sant'Antonio

"Ha speso la sua vita per il bene della comunità, che ha tenuto per mano come un papà": il funerale domani, giovedì 30 maggio

Novara piange don Giovanni, lo storico parroco di Sant'Antonio
Pubblicato:

È morto all’alba di martedì 28 maggio, don Giovanni Zara, 88 anni, e per oltre 50 alla guida della parrocchia di Sant'Antonio di Novara.

 Novara piange don Giovanni

Il triste annuncio è stato diffuso sui social proprio dalla pagina ufficiale della Parrocchia di Sant'Antonio:

"È con profondo dolore che annunciamo che questa mattina è tornato alla casa del Padre il nostro caro don Giovanni Zara. Lo affidiamo all’intercessione di Sant’Antonio e della Vergine Maria. Preghiamo affinché l'anima di don Giovanni possa trovare pace e riposo accanto al Signore, dopo aver dedicato la sua vita alla nostra comunità".

A dare la notizia, ricordando la figura del sacerdote e la sua biografia, anche la Diocesi di Novara, attraverso le parole di don Franco Giudice, vicario episcopale per il clero e la vita consacrata:

Don Giovanni era nato a Vaprio d’Agogna l’11 agosto 1935, e venne ordinato sacerdote il 28 giugno 1959 a Novara da mons. Gilla Vincenzo Gremigni. Iniziò il suo ministero sacerdotale come vicario parrocchiale di Galliate, per poi passare, nel 1960, sempre come vicario, alla parrocchia della Madonna Pellegrina a Novara, mettendosi inoltre a disposizione, in Curia, di mons. Baroli per il Tribunale ecclesiastico.

Nel 1966 si avviò poi, per don Giovanni, l’ampio ministero nella parrocchia di Sant’Antonio a Novara. La parrocchia era stata istituita il 25 dicembre 1958 grazie alla presenza dei Frati Minori Francescani già responsabili della vicina Comunità di Sant’Andrea, e il primo parroco sarebbe stato padre Teofilo Pradella.

Affidata al clero diocesano novarese, la nuova Comunità, grazie a don Giovanni, prenderà forma e consistenza, negli anni non facili del postconcilio e in un periodo di intense trasformazioni della società italiana e cittadina. Don Zara vi rimarrà per più di cinquant’anni, fino al 2017, quando avvierà, rimanendo tra la gente della sua parrocchia, il suo periodo di quiescenza.

Nella scorsa Giornata di Fraternità sacerdotale, vissuta a Varallo Pombia, avevamo festeggiato il suo 65° anniversario di sacerdozio. Don Giovanni è mancato all’alba di oggi, martedi 28 maggio 2024.

Affidiamo a Gesù Buon Pastore l’anima di don Giovanni, perché sappia ricompensarlo per l’ampio e fedele servizio alla nostra Chiesa diocesana.

Camera ardente e funerale

La Camera ardente è stata allestita nella Cripta della Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio. Nella stessa Chiesa parrocchiale verrà recitato, questa sera, mercoledi 29 maggio, alle ore 21, il santo Rosario. La Liturgia funebre, presieduta dal Vescovo Franco Giulio, sarà celebrata, sempre nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio a Novara domani, giovedì 30 maggio, alle 15.30. La tumulazione avverrà nel cimitero di Vaprio d’Agogna, suo paese natale.

Per lui un fiume di amore e gratitudine

Tantissimi i messaggi di cordoglio e gratitudine dedicati al sacerdote sui social, eccone alcuni dai quale emerge con chiarezza il segno lasciato dal sacerdote nel cuore e nella vita di tante persone:

"Mi dispiace molto, persona vera , che ha speso la sua vita per il bene della comunità, ne conservo un caro ricordo".

"Voglio ricordarlo così: col sorriso col quale accoglieva tutti".

"Grazie DJ, ci ha tenuto per mano come un papà e ora che non ci sei più rimangono i tuoi insegnamenti".

"Caro Don Giovanni tanti anni fa ascoltare le tue omelie nella tua bella chiesa accogliente e luminosa mi fece tornare la voglia di frequentare la messa. Ci hai accompagnati al matrimonio, ci hai sposati, hai battezzato le nostre figlie. Per tanto tempo sei stato il nostro confessore con semplicità e grandezza d'animo. Poi la vita ci ha portati su altre strade ma sei rimasto sempre nei nostri cuori. Ti ricordiamo con affetto e riconoscenza. Riposa in pace nella gioia del Signore"

"Con Don Giovanni se ne va un pezzo di storia di Sant'Antonio. Ci mancherà la sua saggezza e generosità"

"Una colonna per tutti noi. Sempre presente, sempre disponibile, sempre sorridente. Una determinazione nascosta da modi pacati e gentili, una mente brillante che ha guardato sempre avanti, sempre oltre per dare il meglio alla sua comunità, senza dare mai nulla per scontato. Caro DJ ti ricorderemo sempre. Grazie per ciò che sei e per ciò che hai fatto per noi".

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali