Interventi

Percorsi ciclopedonali nel Parco del Ticino: interventi di ripristino in 7 comuni novaresi

Per rimediare ai danni del maltempo dello scorso luglio nei territori di Cameri, Castelletto, Cerano, Galliate, Romentino, Trecate, Varallo Pombia

Percorsi ciclopedonali nel Parco del Ticino: interventi di ripristino in 7 comuni novaresi
Pubblicato:

Si è tenuta il 25 marzo 2024 a Villa Picchetta, Cameri la conferenza stampa di presentazione del progetto di ripristino dei percorsi ciclopedonali all'interno del Parco Ticino dopo il disastro del violento downburst del luglio scorso.

I danni del maltempo

La zona più danneggiata era risultata essere quella dell’Ovest Ticino, dove con una rete formata da Polizia municipale, vigili del fuoco, AIB e  operai dell'ente di gestione si era intervenuti prontamente per le messe in sicurezza.

L’Ente tuttavia ha cercato un'azione più incisiva, come ha sottolineato la Presidente dell'ente, Erika Vallera, nel suo intervento.

“Dopo le prime azioni messe in campo per rispondere all'emergenza abbiamo voluto pensare ad un progetto di più ampio respiro che permetta di avere territori più resilienti a questo tipo di episodi. Da qui la presentazione del progetto nell'ambito del bando Idro - Geo - Parchi, Fesr 2021/2027 di recupero e difesa del territorio. Un bando che gli Uffici dell'Ente già conoscevano bene avendo presentato subito all'apertura dello sportello nel maggio '23 un altro progetto per il territorio Biellese. Entrambi sono stati finanziati, si parla di quasi un milione di euro che come Ente abbiamo saputo portare sui territori in gestione.”

Progetto di ripristino per 470mila euro

Il progetto di ripristino dei percorsi ciclopedonali all'interno del Parco Ticino ha un valore complessivo di 470 mila euro interamente finanziato e consentirà interventi su sette Comuni (Cameri, Castelletto Sopra Ticino, Cerano, Galliate, Romentino, Trecate, Varallo Pombia).

Così il Sindaco di Varallo Pombia, Joshua Carlomagno, presente alla conferenza stampa: “L'Amministrazione del Comune di Varallo Pombia è più che contenta di aver collaborato di nuovo a un ulteriore traguardo raggiunto dall'EGAP del Parco del Ticino e del Lago Maggiore. Un secondo bando che porterà altre risorse sul nostro territorio e che saranno dedicate alle nostre ciclopedonali e al miglioramento della loro fruizione dalla cittadinanza, tenendo conto della sicurezza e di un loro miglioramento. Ringraziamo gli uffici che hanno collaborato per raggiungere l'obbiettivo e ovviamente la sempre grande presenza della Presidente Vallera e la professionalità della direttrice Perroni. Continueremo così per il bene non solo di Varallo Pombia ma anche per quello del territorio e del nostro Parco del Ticino, a cui siamo legati e a cui tutti tengono molto”.

Gli fa eco il sindaco di Cameri, Giuliano Pacileo: “Appena il Parco ci ha fatto presente che partecipava al bando regionale, abbiamo prontamente aderito in quanto era fondamentale intervenire per ripristinare e mettere in sicurezza i percorsi ciclo pedonali presenti sul nostro territorio poiché sono molto fruiti dai cittadini. Ringrazio il Parco per la proficua collaborazione”.

Soddisfazione anche per il sindaco di Galliate, Claudiano Di Caprio "A Galliate dove i percorsi ciclopedonali sono molto frequentati il bando aiuta a fare pulizia ma soprattutto mette in sicurezza. Ringrazio il Parco per aver da subito preso in considerazione questo problema ed aver ottenuto il finanziamento tramite il bando regionale."

L’avvio dei lavori è previsto per l’autunno di quest’anno ed essi saranno svolti a partire da tale data nell’arco di 5 mesi.

Il progetto prevede diversi interventi sul territorio suddivisi in tre particolari ambiti:

- Il ripristino ambientale-forestale delle aree con la messa in sicurezza dei tratti in cui la vegetazione risulta instabile e con interventi forestali finalizzati alla prevenzione di futuri schianti.

- Il ripristino del sedime del percorso ciclabile, nei tratti più ammalorati, tramite il livellamento del fondo con riporto di materiale stabilizzato, al fine di rendere più agibile il transito ciclabile e favorire la fruibilità dell’area.

- Il rifacimento di un guado attualmente difficile da transitare, così da “riaprire” percorsi ciclopedonali che al momento risultano poco connessi al resto della rete ciclabile.

Concludono insieme il Sindaco del Comune di Castelletto Sopra Ticino, Massimo Stilo, con l'assessore all'ambiente, Davide Guenzi:

“L'Amministrazione Comunale è sempre stata particolarmente sensibile alle bellezze del nostro territorio, soprattutto per i percorsi ciclopedonali e in particolare quelle inserite e valorizzate dall'Ente di Gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore a cui riconosciamo la capacità nell'ottenere fondi e finanziamenti derivanti da bandi pubblici. Il lavoro svolto in sinergia con i Comuni interessati, permetterà di intervenire con importanti opere di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria dei percorsi ciclo-pedonali presenti nel Parco del Ticino. In particolare, per Castelletto Sopra Ticino, il cui tratto ciclo-pedonale è interessato dagli interventi manutentivi praticamente per l'intero sviluppo del percorso da monte della diga della Miorina al confine con Varallo Pombia, opere che garantiranno una fruizione più agevole e sicura ai fruitori che amano quel meraviglioso tratto di pista ciclo-pedonale. E' un grande risultato, ringraziamo il Parco del Ticino per averci creduto”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali