Attualità
Lavori

Borgomanero: sotto l'albero (forse) c'è il sottopasso

I borgomaneresi attendono da anni l'importante opera

Borgomanero: sotto l'albero (forse) c'è il sottopasso
Attualità Borgomanero, 15 Dicembre 2022 ore 07:00

Cosa troveranno per regalo i borgomaneresi sotto l’albero di Natale ? Probabilmente il nuovo sottopasso che unirà via Fratelli Maioni nei pressi del Foro Boario con il cavalcavia di via Arona, passando sotto la linea ferroviaria che a causa della prolungata chiusura dei passaggi a livello  taglia in due la città ostacolando il transito dei mezzi di soccorso diretti o provenienti dall’Ospedale Ss. Trinità.

Opera attesa da 40 anni

L’importante opera, attesa da quarant’anni, è in fase di completamento da parte di Rfi (Rete ferroviaria italiana) che con una spesa di 9,5 milioni di euro ha co-finanziato anche la costruzione di un altro sottopasso, nella frazione San Marco, inaugurato a febbraio che ha consentito la soppressione del passaggio a livello di via Verdi-via Monsignor Cavigioli. Il Comune ha contribuito con un esborso di 1,8 milioni di euro, accollandosi anche l’onere della manutenzione futura. Il nuovo sottopasso è costituito da due rampe d’accesso e da un monolite del peso di 3500 tonnellate che costituisce il tunnel a cielo aperto. Per evitare che il manufatto si allaghi sono stati collocati alcuni sensori che in situazioni di emergenza faranno entrare in funzione delle pompe che convoglieranno l’acqua in una grande vasca collocata a sedici metri di profondità.

Lavori iniziati tre anni fa

I lavori iniziati tre anni fa hanno subito forti rallentamenti, prima a causa del Covid e poi, come spiega il Sindaco Sergio Bossi «per permettere lo spostamento delle condotte di energia elettrica, acqua, telefonia e soprattutto del gas che non poteva certo essere fatta nel periodo invernale perché avrebbe comportato l’interruzione dell’erogazione del metano, creando disagi alla popolazione». Quando il sottopasso sarà transitabile Rfi chiuderà definitivamente il passaggio a livello di via Fratelli Maioni mentre per quello di via Arona il Sindaco ha chiesto alle Ferrovie che lo stesso venga chiuso solo dopo l’inaugurazione del progettato nuovo ponte sull’Agogna che collegherà via Fratelli Maioni alla zona dell’Ospedale.

Seguici sui nostri canali