C'è ancora speranza

Ahmadreza Djalali: esecuzione rinviata

Per lui si sono mobilitati colleghi da tutto il mondo.

Ahmadreza Djalali: esecuzione rinviata
Cronaca Novara, 16 Dicembre 2020 ore 13:00

Era prevista per oggi, mercoledì 16 dicembre 2020, l’esecuzione della condanna a morte per il ricercatore “novarese” d’adozione.

Condanna rinviata

E’ stata rinviata l’esecuzione di Ahmadreza Djalali, il medico iraniano-svedese con un passato da ricercatore in Italia al Crimedim di Novara.
E’ il secondo rinvio: la sua impiccagione era già prevista la scorsa settimana salvo poi essere slittata in extremis.

La sua storia

Ahmadreza Djalali  è stato condannato in via definitiva a morte da un tribunale iraniano con l’accusa di “spionaggio”. Djalali è stato arrestato dai servizi segreti mentre si trovava in Iran per partecipare a una serie di seminari nelle università di Teheran e Shiraz.

Il medico aveva abitato a lungo a Novara specializzandosi al Crimedim, il Centro di ricerca in medicina dei disastri dell’università. Per la sua scarcerazione infatti si era Mobilitata l’intera comunità universitaria e di ricerca scientifica nonché Amnesty International.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità