Cronaca
Giornalista

Arona saluta Sandro Bottelli

Aveva 82 anni.

Arona saluta Sandro Bottelli
Cronaca Arona, 18 Giugno 2022 ore 06:57

Un grande aronese, conosciuto da tutti, è scomparso martedì 14 giugno all'età di 82 anni. Sandro Bottelli, professore, direttore de Il Sancarlone, collaboratore de La Stampa e di Blu Radio, era un dagnentese doc.

Il ricordo di Pasciutti

Molto sentito il ricordo che di lui ha tracciato l’aronese Claudio Pasciutti. «Per una vita professore di matematica al liceo classico - scrive Pasciutti - prima a Borgomanero e poi ad Arona: preparato, equanime, comprensivo, si è guadagnato stima e gratitudine di generazioni di studenti. Per un’altra vita giornalista, prima corrispondente della Gazzetta del Popolo, poi della Stampa, e soprattutto per quasi quarant’anni consecutivi (un primato, probabilmente) insostituibile direttore del Sancarlone. Penna brillante, elegante, obiettiva. Mai sopra le righe, sempre piacevolissimo da leggere. E soprattutto rispettoso: della verità, del lettore, delle persone di cui scriveva, dei collaboratori. Le sue grandi passioni erano lo sport (ciclismo e podismo, soprattutto) e la musica (quella degli anni Cinquanta e Sessanta). Sport raccontato (dai tempi d’oro del Verbania e dell’Omegna fino alle corse podistiche amatoriali), praticato (ciclismo e ciclocross, poi podismo, con straordinaria assiduità), seguìto (la Juve, Francesco Moser e poi Gilberto Simoni i suoi miti).
I meno giovani ricorderanno la memorabile rubrica radiofonica dedicata alle “canzoni di ieri” che andava in onda ogni settimana da Radio Vergante, condotta con brio, competenza e con quell’ironia e quel disincanto che erano un po’ la sua cifra. Nel culto della divina Nilla Pizzi, sua musa indiscussa. Pur amabilissimo conversatore, ben di rado parlava di sé, solo in rare occasioni concedeva qualche confidenza. Ed evitava in ogni modo di mettersi in mostra. Riposerà nel cimitero di Dagnente, il borgo “caro a Felice Cavallotti”, come spesso amava scrivere, dove è sempre vissuto, orgogliosamente dagnentese. Ci mancherà».

Così da Bluradio

Anche il direttore di Blu Radio Giovanni Mirani ricorda con affetto la figura di Bottelli: <Ci ha profondamente commosso la scomparsa di Sandro Bottelli, nostro collaboratore per oltre 40 anni prima nella sede di Massino Visconti poi ad Arona. Grande conoscitore di musica, in particolare quella degli anni 30-40-50, che raccontava e faceva ascoltare durante “Le Canzoni di Ieri” la sua seguitissima trasmissione in onda sulle frequenze di BluRadio, tutti i giovedì sera dalle 21 a mezzanotte inoltrata. Tanti gli ascoltatori che amavano anche chiacchierare con lui tramite le telefonate in diretta. Per ricordare Sandro Giovedì 16 Giugno, dalle 21 sulle frequenze di BluRadio, trasmetteremo una delle sue tantissime trasmissioni>.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter