Cronaca
L'appello della Polizia provinciale del Vco

Dalla Provincia del Vco l'appello dopo 7 investimenti di ungulati in 3 giorni

Ecco l'elenco delle strade più interessate dalla presenza di fauna selvatica.

Dalla Provincia del Vco l'appello dopo 7 investimenti di ungulati in 3 giorni
Cronaca VCO, 03 Dicembre 2022 ore 07:00

Sulle strade ossolane in soli 3 giorni sono stati 7 gli ungulati investiti dalle auto: la Provincia e la polizia provinciale diramano un appello all'attenzione alla guida.

7 ungulati investiti in 3 giorni sulle strade ossolane

Sono stati ben 7 in soli 3 giorni i casi di incidenti con coinvolgimento di ungulati. In prevalenza cervi, in questo periodo svernano cercando le coste più soleggiate, scendendo per questo a fondo valle e rischiando così di trovarsi sulle strade. La Polizia provinciale del Vco ha comunicato il dato, specificando anche che "Solo la fortuna ha voluto che non si siano registrati danni a conducenti e/o passeggeri a bordo dei veicoli ma solo danni, anche importanti, ai veicoli in transito".

Ecco le strade su cui si deve fare più attenzione

Il servizio di Polizia avvisa altresì che I tratti stradali maggiormente interessati da questi attraversamenti lungo le vie di spostamento che queste specie mantengono nel tempo sono generalmente le stesse e mantenute nel tempo.

Si raccomanda per tanto attenzione lungo questi tratti stradali:

  • S.S. 33 del SEMPIONE direzione nord dall’uscita di ANZOLA D’OSSOLA fino all’uscita di PIEDIMULERA; dal’uscita di MASERA fino all’uscita di MONTECRESTESE; dall’uscita della galleria di MONTE CREVOLA  fino allo svincolo VARZO centro;
  • S.S. 337 della VALLE VIGEZZO nel tratto stradale in comune di Druogno località CATURBIN; in comune di SANTA MARIA MAGGIORE nel tratto di strada che affianca la  zona “centro del fondo”; in comune di VILLETTE dalla diramazione per VILLETTE sul tratto rettilineo che affianca la ferrovia Vigezzina fino all’entrata nell’abitato di RE;
  • S.S. 659 della VALLE FORMAZZA nel tratto dallo svincolo della S.S. 33 del SEMPIONE fino alla galleria di PONTEMAGLIO; nel tratto rettilineo dalla località RENCIO  fino all’entrata nell’abitato di CRODO; nel tratto di strada in comune di CRODO località MONTEPIANO; nel tratto stradale dall’abitato di PREMIA fino alla località SAN ROCCO; nel tratto stradale ricadente in comune di FORMAZZA;
  • S.P. n. 166 nel tratto stradale in comune di CREVOLADOSSOLA località SAN GIOVANNI
  • S.P. n.69  di BEURA tra l’abitato di BEURA e l’abitato di COSASCA;
  • S.P. 71 di MASERA  tra l’abitato della località CROPPO in comune di TRONTANO fino all’intersezione con la S.S. 337 della VALLE VIGEZZO in comune di MASERA;
  • S.P. n. 166 di VILLADOSSOLA dall’uscita della città di DOMODOSSOLA fino all’entrata dell’abitato in località VILLAGGIO SISMA in  comune di VILLADOSSOLA;
  • S.P. n. 166  di VILLADOSSOLA dall’uscita dalla città di VILLADOSSOLA fino all’entrata nell’abitato di PALLANZENO;
  • S.P. n. 61  di BIENO  dall’abitato di FONDOTOCE fino all’entrata dell’abitato di TROBASO.

Al momento non c'è la possibilità di rimborsi automatici

A meno che non si sia titolari di un'assicurazione specifica, non esiste la possibilità di un rimborso automatico dei danni seguiti alla collisione con un animale selvatico:

Un monito a prestare attenzione nella guida va comunque esteso anche nella percorrenza di tutte le altri rete viarie delle nostre vallate zone con presenza di selvatici e possibili attraversamenti soprattutto in orari notturni. Si ricorda altresì che attualmente non esiste possibilità per un rimborso automatico del danno subito a meno di avere copertura assicurativa specifica per sinistri stradali con fauna selvatica che molte compagnie assicurative dispongono a favore dei loro assicurati.

 

Seguici sui nostri canali