Strada chiusa

Frana Arona-Meina: la richiesta di sospensione del pedaggio autostradale diventa un’interpellanza parlamentare

I lavori di ripristino potrebbero durare fino a 3 mesi

Frana Arona-Meina: la richiesta di sospensione del pedaggio autostradale diventa un’interpellanza parlamentare
Arona, 06 Ottobre 2020 ore 13:53

Frana Arona-Meina: Gusmeroli chiede la sospensione del pedaggio autostradale con una lettera inviata a Società Autostrade e alla ministra dei trasporti Paola De Micheli.

Frana Arona Meina

“A causa della frana del manto stradale intervenuta sulla strada statale 33 del Sempione nel tratto compreso tra il km 65-200 – km 65+600, la viabilità è stata interdetta nel tratto di strada di Arona in Via Meina, comportando di fatto la divisione in due di un’arteria importante e particolarmente trafficata.
Con la presente si chiede di poter rendere gratuito fino alla riapertura dell’area citata il pedaggio autostradale alla barriera tra Arona/Meina.
Si fa presente che il pedaggio del casello summenzionato risulta particolarmente oneroso, circostanza che ne scoraggia già normalmente la fruizione.
La gratuità temporanea del servizio consentirebbe di fatto anche di far conoscere i vantaggi dell’uso dell’autostrada in termini di risparmio di tempi di percorrenza al traffico veicolare, specialmente quello pesante, e, qualora le tariffe applicate venissero riviste al ribasso, si garantirebbe a Società Autostrade per l’Italia S.p.A. di recuperare da quel tratto, in futuro, il mancato introito grazie all’incremento, a Strada Statale 33 riaperta, della fruizione del servizio autostradale”.

LEGGI ANCHE -Legambiente 49 persone ad Arona vivono a rischio elevato frane

L’interpellanza parlamentare

Dopo aver scritto al Ministro dei trasporti e ad Autostrade, Gusmeroli con Tiramani, Liuni e Maccanti ha presentato anche un’interpellanza parlamentare: “gli interroganti ritengono opportuna l’esenzione del pagamento del pedaggio autostradale per chi entra ed esce dai caselli di Vercelli est e ovest e per chi attraversa la barriera tra Arona e Meina per tutto il periodo di esecuzione dei lavori, fino al ripristino della viabilità ordinaria interrotta, anche tenendo conto che si tratta di cittadini già sottoposti a tutti i disagi e criticità conseguenti l’eccezionale alluvione dei giorni scorsi e, comprensibilmente, sarebbero da evitare ulteriori disaggi per estenuanti code di traffico e aggravi economici“.

La posizione di Alpi

Luca Bona, presidente di Alpi (Associazione libera per l’Insubria) ha chiesto invece la gratuità autostradale “in tutta l’area dei laghi, Ossola e Valsesia fino al ripristino delle principali viabilità territoriali in seguito agli eventi franosi legati al maltempo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità