Le indagini

In fiamme auto d'epoca: gesto di natura dolosa, uomo denunciato

Si tratta di un 59enne residente nel milanese

In fiamme auto d'epoca: gesto di natura dolosa, uomo denunciato
Pubblicato:

La Polizia di Stato di Verbania ha denunciato un uomo per l'incendio che nel marzo del 2023 in località Pastura (frazione di Biganzolo) aveva completamente distrutto un'auto e danneggiatone un'altra posteggiata a lato.

Il risultato delle indagini

Il personale della Squadra Mobile, dopo una minuziosa attività d'indagine, ha denunciato all'Autorità Giudiziaria un cinquantonovenne dimorante nella provincia di Milano responsabile dell'incendio del 12 marzo 2023 delle due autovetture parcheggiate in Piazza Pastura.

Quella notte i Vigili del Fuoco di Verbania vennero chiamati ad intervenire in località Biganzolo ove due autovetture regolarmente parcheggiate in piazza Pastura erano state avvolte dalle fiamme. Lo spegnimento del rogo premise di appurare che una storica autovettura, Renault Clio equipaggiata da rally, di proprietà di un abitante del posto era stata completamente distrutta dal fuoco mentre una Alfa Romeo Giulietta, di più recente immatricolazione, ma sempre di un abitante del paese, era stata attinta dalle fiamme ed aveva riportato ingenti danni alla carrozzeria ed anche agli interni.

L'attività investigativa subito approntata dal personale della locale Squadra Mobile, attraverso l'acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza permetteva di dare un preciso indirizzo alle indagini poi corroborato dall'esecuzione di perquisizioni e dal conforto fornito dell'attività tecnica disposta dal Pubblico Ministero, sino a giungere all'identificazione e al deferimento dell'autore del reato di incendio doloso. Il rogo causato intenzionalmente dall'uomo, che in passato aveva trascorso un lungo periodo della propria infanzia nel territorio di questa provincia, va dunque inquadrato in quello che è un gesto di natura dolosa progettato e attuato a seguito dei risentimenti maturati nei confronti del proprietario della Renault date alle fiamme.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali