Polizia di Stato

Inveisce contro i passanti e tenta di prendere a pugni gli agenti: fermato col Taser a Novara

L'uomo avrebbe dovuto essere ai domiciliari

Inveisce contro i passanti e tenta di prendere a pugni gli agenti: fermato col Taser a Novara
Pubblicato:

La sera del 6 maggio, un equipaggio della Polizia di Stato di Novara, nello specifico della Squadra Volante della Questura, veniva inviato dalla Centrale Operativa presso l’Ospedale in quanto un uomo, classe 1988, noto alle per i suoi numerosi precedenti di polizia e sottoposto a regime della detenzione domiciliare, si era messo in contatto con il numero di emergenze accusando un malore e comunicando che si sarebbe recato per ricevere le cure mediche presso il nosocomio.

I fatti

Giunti sul posto, tuttavia, gli agenti constatavano che l’uomo, dopo essere arrivato al Pronto Soccorso, aveva dato in escandescenza e si era allontanato dopo aver assunto atteggiamenti molesti nei confronti della Guardia Giurata senza ricevere cure mediche.

Poco dopo cominciavano a pervenire in Centrale richieste di intervento da residenti di via Monsignore Ossola e pertanto l’equipaggio si allontanava dall’Ospedale e si portava sul posto.
Appena giunti, gli agenti trovavano l’uomo sopra segnalato in evidente stato di alterazione alcolica che, sdraiatosi sul cofano di una autovettura ivi parcheggiata, urlava frasi sconnesse e prive di senso e assumeva atteggiamenti minacciosi nei confronti di passanti.

Con non poche difficoltà l’uomo veniva ricondotto presso la propria abitazione, ma proseguiva anche una volta all’interno, con gli atteggiamenti aggressivi e minacciosi, proseguendo per diverso tempo creando turbativa e spavento nei residenti dato anche l’orario tardo. Dopo aver dato diversi pugni ai muri, si rivolgeva verso gli operatori intervenuti, dapprima spintonandoli e gridando e successivamente tentava anche di colpirli con pugni.

A quel punto i poliziotti lo contenevano mediante l’utilizzo del Taser in dotazione e lo accompagnavano presso i locali della Questura.
Pertanto i poliziotti procedevano a deferirlo in stato di arresto per resistenza nonché in stato di libertà per evasione.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali