Cronaca
Primo esiti

Mottarone perizia: gran parte della fune era già corrosa prima della tragedia

La cabina è quindi caduta sia a causa dell’erosione della fune sia per la presenza dei forchettoni che hanno bloccato i freni d’emergenza.

Mottarone perizia: gran parte della fune era già corrosa prima della tragedia
Cronaca VCO, 18 Settembre 2022 ore 06:31

La funivia del Mottarone è precipitata "a causa del degrado della fune" traente, questo è quello che emerge dalla perizia depositata in Tribunale a Verbania sulle cause dell'incidente dove morirono 14 persone.

Il 68% della fine già eroso

"In corrispondenza del punto di rottura - si legge nel documento riportato da ANSA - il 68% circa dei fili presenta superfici di frattura che testimoniano una rottura (...) a fatica/corrosione dei fili ragionevolmente antecedente la precipitazione del 23 maggio 2021" .

LEGGI ANCHE - Funivia Stresa-Mottarone: “Basta annunci”

    "Una corretta attuazione dei controlli avrebbe consentito di rilevare i segnali del degrado, ovvero la presenza anche di un solo filo rotto o segni di corrosione e, quindi, di sostituire la testa fusa così come previsto dalle norme", scrive inoltre il pool di ingegneri nella perizia.
Per i periti l'incidente è stato causato dal degrado della fune traente e dalla presenza dei forchettoni che hanno escluso il funzionamento dei freni d'emergenza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter