Cultura
Bilancio

Biblioteca Arona: più di 13mila libri in prestito in un anno

Verranno premiati i lettori più assidui.

Biblioteca Arona: più di 13mila libri in prestito in un anno
Cultura Arona, 11 Gennaio 2023 ore 06:26

Chi ha letto più libri alla biblioteca di Arona nel 2022? Lo si scoprirà sabato 21 gennaio alle 10.30 con la cerimonia di premiazione. Intanto la struttura aronese fresca di restyling traccia un bilancio di questi "ultimi" 365 giorni.

Le statistiche

"Come per gli anni precedenti - fa sapere la direttrice Alessandra Salvini - si è pensato di suddividere i lettori in quattro gruppi: Adulti, giovani adulti (11-16 anni), Junior (7-10 anni) e baby (0-6 anni). Un’iniziativa culturale che si pone l’obiettivo di premiare i più assidui lettori di libri presi in prestito dalla biblioteca, per incentivare la lettura e l’utilizzo dei libri in prestito e per far conoscere tutti i servizi bibliotecari".

Il libro più letto per il 2022 è stato Tre di Valérie Perrin (E/O) seguito da Il tessitore di Cristina Rava (Rizzoli) e da L'inverno dei leoni di Stefania Auci (Nord Editore). Per il prestito digitale l'ebook più letto è stato M. Gli ultimi giorni dell'Europa di Antonio Scurati (Bompiani).
Il mese con più prestiti è stato novembre con 1.207 volumi, ma il 2022 ha visto un buon
incremento dei prestiti con un totale di 13.289 libri presi in prestito per 1.307 utenti attivi che hanno effettuato almeno un prestito nel corso dell’anno: si tratta di un notevole aumento sia di prestiti sia di utenti attivi rispetto all’anno precedente da parte dei cittadini che vedono sempre di più la biblioteca come luogo d’incontro culturale per tutte le età, oltre al servizio di prestito sempre aggiornato con proposte di vario genere e interesse.

Il catalogo completo dei volumi disponibili è consultabile on-line all’indirizzo www.bant.erasmo.it, dal quale si può attingere anche ad un repertorio di e-book che, nel 2022, ha visto 1.021 prestiti digitali e 18.885 visualizzazioni dell'edicola digitale.

Chiara Autunno, Assessore alla Cultura e Istruzione, sottolinea: "Siamo molto soddisfatti di come la biblioteca diventi sempre più un punto di riferimento e una risorsa per i nostri utenti e il forte incremento nel numero dei prestiti, ma anche la frequentazione delle diverse attività, ne è la dimostrazione. Anche per il 2023 abbiamo in serbo numerose ed interessanti proposte che sono certa riscuoteranno il consenso dei nostri utenti, uno dei nostri obiettivi però è senza dubbio quello di avvicinare anche chi non frequenta abitualmente la biblioteca e incuriosirlo, magari persuadendolo a venirci a trovare".

Seguici sui nostri canali