Sport
Volley

Igor Novara sul velluto in Champions League

Partita senza storia contro le ceche del Dukla Liberec, battute (3-0) in un'ora e un quarto di gioco.

Igor Novara sul velluto in Champions League
Sport Novara, 20 Gennaio 2022 ore 22:14

L’Igor Volley Novara si diverte in Champions rifilando un netto 3-0 in poco più di un’ora e un quarto di gioco alle ceche del Dukla Liberec nel match della quarta giornata, prima di ritorno, della pool C. Partita dal risultato scontato visto che le ospiti erano arrivate a Novara ancora con lo zero in classifica. Classifica che, con il parallelo successo per 3-2 della Dinamo di Mosca sulle turche del Thy Istanbul, mette le azzurre sempre più saldamente al comando del girone con 4 successi su 4 e 12 punti seguite dalle sovietiche a quota 7 e dalle turche a 5. Per la qualificazione quindi basterà vincere una delle due ultime gare, a Istanbul il prossimo 2 fabbraio o il 15 in casa con Mosca per essere testa di serei nel sorteggio dei quarti di finale.     

Herbots al posto di Daalderop, Imperiali libero

1° set: Con Daalderop e D’Odorico ai box per Covid, l’Igor si presenta con quello che è l’eptetto titolare con Herbots al posto dell’olandese e la novità assoluta Imperiali come libero al posto di Fersino. Sfortunata subito la squadra ceca perché dopo pochi punti deve sostituire la sua schiacciatrice Sotkovska, scavigliatasi sotto rete dopo un tentativo di muro su Karakurt. Se a muro l’Igor fa subito sentire la sua forza, la squadra ospite, seguita a Novara da uno sparuto gruppo di tifosi, si fa notare in fase difensiva anche se il confronto risulta subito impari. Novara infatti scaldati i motori si porta con varietà di gioco prima 10-5 e poi 15-6 per una frazione nella quale la maggior parte dei punti in tabellino per le ospiti è una gentile offerta delle azzurre. Set che l’Igor mette in archivio 25-12 in meno di 20 minuti.

Washington chiude il secondo set con una fast

2° set: Non cambia l’inerzia della gara nemmeno all’inizio del secondo parziale; il turno di battuta di Cate Bosetti è devastante per il Dukla che deve subire, dopo l’1 a 1, 5 punti consecutivi (6-1). Le giallorosse di Liberec sono però piene di buona volontà e vengono premiate da una fase che consente loro di riportarsi sotto e rimontare fino a -1 (11-10). Lavarini, non certo per demeriti, mette allora in panca Karakurt e Hancock per dare spazio a Montibeller e Battistoni. Proprio l’italobrasiliana scava il nuovo solco che riporta l’Igor a +4 (16-12) un vantaggio che non garantisce nulla perché il Dukla sa tornare sotto (17-16) e stare al passo delle azzurre fino al 21-20 del time out di Lavarini. Le ospiti tengono in apprensione Novara fino al doppio set ball conquistato da Rosamaria e Washington (24-22). All’americana tocca chiudere con una fast 25-23.

Le azzurre dilagano nel terzo set e chiudono (3-0)

3°set: Confermate sia Battistoni che Montibeller, la squadra azzurra riparte di slancio come nei due precedenti; due muri consecutivi di Rosamaria, un paio di errori in attacco delle ceche ed un ace di Chirichella permettono al team novarese di portarsi subito a +6 (7-1) e mettere in chiaro la volontà di mandare in archivio il match il più presto possibile. Lavarini sul 9-4 effettua l’esperimento di mandare a riposo Bosetti immettendo di mano Karakurt e poi dare possibilità di mettersi in mostra anche a Veronica Costantini sostituendo capitan Chirichella e subito a punto a muro per il 16-8). Herbots scatena la sua voglia di dare il proprio contributo tenendo lontano l’avversaria con un paio di bordate in prima linea ed anche due ace che mettono  definitivamente sulla linea del traguardo Novara (24-12) che chiude il match con la diagonale stretta di Karakurt (25-13).
a.m.    

IGOR  - DUKLA   3-0 (25-12/25-23/25-13)
Igor: Herbots 8, Bosetti C. 5, Chirichella 9, Battistoni, Montibeller 11, Hancock 2, Washington 10, Imperiali (L), Karakurt 13, Costantini 1. .n.e. Fersino (L), Bonifacio. All. Lavarini
Dukla: Nova, Sulkova 3, Kohoutova 4, Kvapilova 14, Necasova 1, Kojdova 1, Skrypak 3, Blazkova 3, Kolarova (L. Sotkovska. n.e. Nova, Dostalova (L), Dubianska. All. Galik
Arbitri: Markelj (Slo) e Collados (Fra)
Spettatori: 785

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter