Attualità
Contributi

Caro bollette: Novara l'amministrazione raddoppia il contributo alle associazioni sportive

Da mille a 2mila

Caro bollette: Novara l'amministrazione raddoppia il contributo alle associazioni sportive
Attualità Novara, 29 Dicembre 2022 ore 08:15

L’Amministrazione Comunale con apposita determina raddoppia il contributo da 1.000 euro erogato per il sostegno dell'attività sportiva cittadina colpita dal rincaro delle bollette.

Da mille a 2mila

2.000 euro dunque, anziché i 1.000 già annunciati per un contributo diretto alle associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro che gestiscono impianti e strutture sportive comunali. Oltre a contributi erogati a quattro progetti che hanno previsto interventi di efficientamento energetico per un totale di 60 mila euro.

Lo annuncia l’Assessore allo Sport Ivan De Grandis: “Avevamo già erogato il primo aiuto da 1.000 euro, negli scorsi giorni abbiamo pensato di raddoppiare il contributo e sostenere quelle società sportive che hanno fatto investimenti già realizzati o in fase di realizzazione finalizzati al contenimento dei costi energetici di gestione dell’impianto sportivo in concessione per la stagione sportiva 2022/2023. Oltre all’aiuto per il “caro bollette” con altri 42.000 euro abbiamo voluto premiare chi ha investito per contenere le spese delle utenze, arrivando a riconoscere circa l’80% di quanto investito dalle società stesse per i loro progetti migliorativi. Purtroppo non tutti i soggetti hanno potuto investire in tal senso perché le associazioni che si dedicano alla promozione dello sport vengono da due anni molto duri, così abbiamo trovato un equilibrio tra il sostegno a chi necessita di far quadrare i conti nell’immediato e quello a chi è riuscito ed ha potuto ragionare, con gli anni di concessione necessari alla mano, sul medio-lungo termine”.

L’Assessore allo Sport ha incontrato proprio giovedì scorso i rappresentanti delle società sportive che riceveranno i contributi, un modo per spiegare la ratio dell’erogazione dei sostegni economici e per confrontarsi sul 2023 ormai alle porte. Presenti tutte le discipline che hanno in capo strutture del Comune che gestiscono direttamente, dal baseball all’atletica, dal football americano al calcio. All’appuntamento ha partecipato anche il Comitato Regionale di FIGC-LND.

“Un proficuo incontro oggi a Novara con l’Assessore allo Sport della città, Ivan De Grandis, e le Società calcistiche del territorio. Le sinergie tra i rappresentanti degli organi territoriali federali e gli amministratori locali portano sempre a individuare interventi di sostegno e supporto alle associate.Un particolare ringraziamento all’Assessore che ha adottato interventi economici a favore dei gruppi associativi in un particolare momento di contingente difficoltà”, così dichiarano in una nota congiunta il Comitato Regionale di FIGC-LND con il Presidente regionale Mauro Foschia, il Vice Presidente Eudo Giachetti, il novarese Consigliere Agostino Guarnieri ed il Segretario del Comitato Regionale Roberto Scrofani.

“Ringrazio FIGC-LND e in particolare il Consigliere Agostino Guarnieri che si è prodigato per questo incontro, per la presenza e la collaborazione fattiva. E’ stata l’occasione per dare un riscontro in più ai tanti sodalizi locali – commenta De Grandis - Come ripetiamo da tempo l’obiettivo dell’Amministrazione è quello di sostenere e incentivare l’attività delle società che operano in particolare nel settore giovanile, promuovendo lo sport di base che ha un alto valore sociale, non solo ludico e ricreativo, ma che svolge un ruolo di primo piano a livello educativo e di crescita umana favorendo l’aggregazione e la socializzazione.

Di questi aiuti beneficiano ben ventidue realtà – conclude De Grandis – con burocrazia zero, e l’erogazione direttamente sul conto delle società sportive. Supportiamo concretamente il mondo dello sport contro il “caro bollette” perché non vogliamo e non possiamo permetterci che queste storiche realtà della nostra Città rischino di sparire creando un grande vuoto nell’offerta sportiva novarese. Diamo così un ulteriore segno di attenzione e vicinanza a tutti i dirigenti, allenatori, volontari e anche familiari che seguono i nostri ragazzi ogni giorno con passione e impegno, prendendosi cura anche delle strutture sportive comunali”.

Seguici sui nostri canali