Attualità

Ciclomezzomerico: in sella alla bici dal Tirreno all'Adriatico

Il gruppo di Mezzomerico pensa già al tour dell'Isola d'Elba

Ciclomezzomerico: in sella alla bici dal Tirreno all'Adriatico
Attualità Alto Novarese, 28 Settembre 2022 ore 12:00

In sella alla bicicletta "da mare a mare". Un gruppo di amici di Mezzomerico, che veste la maglia del Ciclomezzomerico, ha pedalato dal Tirreno all'Adriatico lungo un percorso di 300 chilometri.  Un bel traguardo, nel mentre iniziano a pensare al giro dell'Isola d'Elba.

In sella "da mare a mare"

Una nuova avventura per gli appassionati della due ruote della Ciclomezzomerico che, quest'anno, per la loro tradizionale pedalata, hanno attraversato l'Italia “da mare a mare”: dal Tirreno all'Adriatico. Il gruppo di ciclisti di Mezzomerico formato da Leonardi Emanuele, Mattachini Gianfilippo, Leone Gianni, Leonardi Alberto, Gino Simone, Galli Michele e Milanesi Renzo si è messo nuovamente in sella e, dopo le esperienze delle estati passate, ha scelto un nuovo percorso: un totale di circa 300 chilometri attraverso le regioni del Bel Paese per potere tuffarsi, nel giro di pochi giorni, in entrambi i mari italiani. «L'idea iniziale è stata proprio quella di sperimentare come i due mari siano salati in modo diverso – spiega Emanuele Leonardi, il presidente – Se a distanza di un anno ci si tuffa prima nel Tirreno e poi nell'Adriatico, la differenza non si nota, ma a distanza di tre giorni, sia per il modo di galleggiare sia per il gusto dell'acqua, si nota eccome la differenza».

Da Forte dei Marmi a Ravenna

Hanno bagnato i piedi il 24 agosto 2022 da Forte dei Marmi e poi via, in sella alla bici per raggiungere Ravenna tre giorni dopo, attraversando gli Appennini. Un giro suddiviso in tre tappe: la prima a Lucca con un giro dalla riviera alle colline; seconda fermata a San Lorenzo nel Mugello e per finire, dopo avere scollinato gli Appennini attraverso il passo della Colla, il gruppo è arrivato a Ravenna. «Un giro più faticoso rispetto agli altri anni per il dislivello – spiega Leonardi – Il prossimo anno, se riusciamo a organizzare il viaggio con gli accompagnatori, speriamo di potere girare l'isola d'Elba».

Seguici sui nostri canali