Attualità
Novità

Inaugurate le due nuove aree del progetto "Sport per tutti a Sant'Andrea"

Uno spazio per allenamenti, sport e tanta cultura nelle vie Serazzi e San Rocco

Inaugurate le due nuove aree del progetto "Sport per tutti a Sant'Andrea"
Attualità Novara, 15 Maggio 2022 ore 07:00

Sono state inaugurate ieri, sabato 14 maggio, le due aree urbane del quartiere Sant'Andrea rigenerate grazie al progetto "Sport per tutti a Sant'Andrea".

Un progetto con molti attori

La periferia spesso vissuta come luogo di marginalità diventa laboratorio di trasformazione e rigenerazione urbana per l'intera città. Grazie al progetto “Sport per tutti a Sant’Andrea”, Fondazione De Agostini, il Comune di Novara e le associazioni sportive del territorio ASD Novara Basket, ASD Polisportiva San Giacomo e Gymnasium Academy SSD, con la Comunità di Sant'Egidio-Piemonte-ONLUS, rigenerano due nuove aree a cielo aperto dove socialità̀, sport e inclusione si fondono insieme per dare agli abitanti del quartiere, e in particolare alle giovani generazioni, spazi di aggregazione e di svago.

L'inaugurazione ieri mattina

Le due aree, in via Serazzi e via San Rocco, sono state inaugurate ieri mattina, sabato 14 maggio, nel corso di una cerimonia che ha visto la presenza e gli interventi di Ivan De Grandis, assessore allo Sport del Comune di Novara, Chiara Boroli, Presidente Fondazione De Agostini, Daniela Sironi, Presidente Comunità di Sant'Egidio-Piemonte-ONLUS, Lorenzo Bergonzi, consigliere e dirigente della prima squadra maschile dell’ASD Novara Basket e Alice Franchina, Project Manager di K-City Rigenerazione Urbana.
Sono intervenuti anche Davide Garzetti, freerunner e atleta parkour, e Romeo Sacchetti, novarese d’adozione e Commissario tecnico della Nazionale italiana di pallacanestro maschile. Presenti all’inaugurazione tutti i rappresentanti delle associazioni sportive novaresi che hanno sottoscritto la convenzione che sta alla base della realizzazione del progetto, promosso da Fondazione De Agostini con il Comune di Novara, che si sono impegnate nell’animazione e nella gestione condivisa delle nuove aree sportive.

Il progetto "Sport per tutti"

“Sport per tutti a Sant’Andrea” intende promuovere lo sport come veicolo di benessere e inclusione, attraverso la rigenerazione di due spazi del quartiere che versavano in condizioni di degrado, e organizzando attività sportive gratuite, dimostrative e interattive rivolte agli abitanti di Sant’Andrea, ma anche alla cittadinanza in generale. Gli spazi, infatti, saranno animati dalle associazioni sportive che proporranno momenti di attività e sport per i bambini e i ragazzi del quartiere e anche iniziative rivolte alle persone più anziane.
Le aree sportive sono naturalmente a disposizione di tutti i cittadini per una libera fruizione.

Il ruolo di Fondazione De Agostini

Fondazione De Agostini si è fatta carico di tutte le spese e gli oneri necessari alla ristrutturazione e all’allestimento delle due aree.
L’utilizzo e l’animazione degli spazi sono garantiti dalla collaborazione stabile tra le associazioni e le società sportive del territorio, i singoli cittadini e cittadine, che tutti insieme si impegneranno per valorizzare queste aree di pubblico interesse e attuare forme di cittadinanza attiva nella cura e gestione delle stesse.
Gli spazi riqualificati sono presi in carico dall’Amministrazione comunale che ne garantirà la manutenzione ordinaria e straordinaria e la vigilanza.

I dettagli del progetto

Il campo da basket e la nuova area per l’allenamento outdoor rappresentano una palestra all’aperto con zone dedicate al gioco di squadra e alla ginnastica a corpo libero, al parkour e alla calisthenics. Nelle aree riqualificate saranno previste anche attività ludico-ricreative con didattica innovativa per i bambini e i ragazzi, grazie al coinvolgimento del vicino Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini di Novara.

La prossimità di queste due aree con il Giardino Marco Adolfo Boroli permetterà anche di dare spazio alla cultura, con spettacoli musicali e corali ed eventi rivolti ai cittadini. Non mancheranno momenti di socialità e aggregazione a vantaggio della comunità̀ locale e in particolare delle nuove generazioni. Luoghi di tutti e per tutti, per favorire l’incontro, le relazioni interpersonali e combattere l’esclusione e l’emarginazione sociale.
Riguardo ai lavori realizzati negli ultimi mesi, il campo da basket è stato ripristinato con nuovi canestri, un nuovo fondo in gomma EPDM - materiale altamente elastico che assorbe gli urti, isolante acustico, con buona resistenza ed anti-slittamento – nuove protezioni e panchine. È stato inoltre installato uno spazio deposito per ospitare materiali di gioco e canestri per le attività di baskin (uno sport di squadra, giocato da atleti diversamente abili e normodotati insieme). L’ex pista per il pattinaggio di Via Serazzi è stata completamente ripensata ed è diventata un’area per lo street workout, il fitness, la calistenica e il parkour. Tutta l’attrezzatura è stata progettata con il contributo di Davide Garzetti, di un gruppo di ragazzi del quartiere e dell’associazione Gymnasium Academy SSD.

Per gli allenamenti di parkour ci sono muretti e sbarre a diverse altezze e difficoltà, mentre per l’allenamento a corpo libero c’è una panca per addominali, barre per push-up, barre per trazioni, parallele e scala orizzontale. Anche in questo spazio il fondo è stato rifatto con materiale EPDM. Quest’area è stata ripensata anche da un punto di vista estetico, con il contributo dei CreAttivi e il coinvolgimento di Truly Design, studio torinese specializzato in graffiti e arte murale, che ha realizzato un importante intervento di street art, dipingendo il fondo e la panchina lungo tutto il tracciato perimetrale.
Entrambe le aree sono state dotate di una nuova illuminazione ed è stato predisposto un sistema di telecamere che saranno attivate a breve, per la sicurezza degli spazi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter