Iniziativa

Intitolato a Camilleri il Comprensivo di Varallo Pombia - VIDEO

Un passaggio importante preceduto da un lungo dibattito in paese e non solo

Intitolato a Camilleri il Comprensivo di Varallo Pombia - VIDEO
Attualità Arona, 06 Luglio 2021 ore 07:00

E' stato ufficialmente intitolato ad Andrea Camilleri l'istituto comprensivo di Varallo Pombia. La cerimonia si è svolta nei giorni scorsi.

Intitolato a Camilleri il Comprensivo

Dopo il rinvio dello scorso anno a causa delle misure di contemento da Covid-19, finalmente domenica 27 giugno si è svolta la festa di intitolazione dell'Istituto comprensivo di Varallo Pombia ad Andrea Camilleri. L'occasione è stata propizia anche per premiare i ragazzi che hanno partecipato al concorso letterario d'Istituto "Modello Camilleri per giovani Scrittori". Durante la cerimonia si è inaugurata l'insegna con il logo rappresentate il volto stilizzato del Maestro siciliano, alla quale si sono susseguiti gli interventi delle Istituzioni e delle amministrazioni locali, che hanno voluto manifestare la propria vicinanza alla Scuola e all'intera comunità.

Numerose le autorità presenti

"Alla presenza di genitori e alunni - dicono dalla scuola - il dirigente scolastico, il professor Giuseppe Amato, ha dapprima dato la parola i sindaci di Varallo Pombia Alberto Pilone, di Borgo Ticino Alessandro Marchese, di Pombia Giovanni Grazioli e di Divignano Gianluca Bacchetta. Sono seguite le voci dell'assessore Andrea Crivelli, della ex senatrice Elena Ferrara e della professoressa Gabriella Colla per l'Ambito territoriale di Novara, dalle quali trapelava la grande soddisfazione per il prestigio che l'Istituto varalpombiese ha acquisto a livello nazionale, dopo aver ottenuto lo status di prima scuola in Italia ad essere stata intitolata ad Andrea Camilleri".

E' stato scoperto il busto dedicato allo scrittore

"Prima di trasferire la commemorazione all'interno dell'atrio,- proseguono dall'istituto - si sono propagate tra il pubblico presente le armoniose note dell'inno della "Camilleri" eseguito da alcuni alunni, agli ordini del professor Mario Seclì, autore del testo e delle musiche. Nel grande salone di ingresso è stato scoperto infine il busto dello scrittore e regista agrigentino creato dal maestro Salvatore Profetto, momento carico di emozione perché accompagnato dalle parole dello stesso scultore, in videoconferenza, che ha generosamente donato il calco alla scuola, elogiando l'iniziativa del Dirigente scolastico che tanto ha voluto questa intitolazione. Dunque, in collegamento dalla Sicilia, sono intervenuti anche i sindaci delle città dello scrittore, Francesco Miccichè primo cittadino di Agrigento e Ida Carmina di Porto Empedocle. A rendere solenne e gradevole la giornata di festa ha contribuito notevolmente il coro alpino Sestese che ha accompagnato ogni fase della cerimonia, esibendosi in brani che in maniera arguta e brillante sono stati associati alle tante personalità di Camilleri".