Attualità
Riconoscimento

Premio "Sostenibilità aziendale" a una giovane impresa novarese

Il titolare ha soli 28 anni.

Premio "Sostenibilità aziendale" a una giovane impresa novarese
Attualità Basso Novarese, 24 Novembre 2022 ore 06:19

VinoinVigna, azienda novarese nata nel 2018 con sede a Briona, titolare Luigi Menaggia, 28 anni, associata a CNA Piemonte Nord, ha vinto il premio per la “Sostenibilità ambientale” di Cambiamenti per l’area Nord – Ovest (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta).

La vittoria

La competizione, giunta alla sesta edizione, è promossa da CNA a livello nazionale. L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare le migliori start - up italiane nate negli ultimi quattro anni, con particolare riferimento a quelle che hanno saputo promuovere il territorio e le comunità, riscoprire le tradizioni e creare innovazione nei prodotti e nei processi.

La premiazione si è svolta lo scorso 18 novembre 2022, presso Il Teatro Juvarra a Torino.
“VinoinVigna è la prima wine platform italiana che collega cantina e utente attraverso un modello esperienziale – spiega il titolare Luigi Menaggia, sommelier con altre esperienze imprenditoriali in Lombardia – in pratica offriamo on line pacchetti enoturistici utilizzando la tecnologia come catalizzatore, per dare ai clienti la possibilità di possedere virtualmente una cantina e permettergli di contribuire alla produzione del vino che berranno. E’ una proposta per veri appassionati che vogliono toccare con mano cosa significa essere produttore di vino”.

“Cambiamenti è un’occasione offerta da CNA in cui artigiani, piccole imprese e startup – racconta Lorenzo Bontempi, coordinatore CNA Giovani Imprenditori Piemonte Nord – hanno la possibilità di presentare le proprie imprese innovative e di confrontarsi su idee ed esperienze in un ambiente stimolante. I finalisti hanno portato progetti connotati da molteplici valenze: lavoro, orizzonte ampio, sostenibilità, con impegno encomiabile, nonostante le enormi difficoltà che devono affrontare in questo momento storico”.

“Queste imprese ci dimostrano che siamo pronti a cogliere le sfide del presente e del futuro. Occorre però un cambio di passo – sottolinea Melissa Gambaro, presidente CNA Giovani Imprenditori Piemonte Nord – perché è necessario che le giovani imprese siano al centro degli obiettivi della politica economica. In diverse occasioni abbiamo presentato le nostre proposte, come Giovani Imprenditori CNA.

Proposte articolate e concrete che riguardano in primo luogo la necessità di mettere mano al sistema della formazione, della finanza sostenibile, della burocrazia e la necessità di creare un sistema snello di incentivi per premiare i percorsi di transizione e riqualificazione. Ci aspettiamo una fase di confronto su questi temi, noi ci siamo”.

Seguici sui nostri canali