Iniziativa

Team Arisla tra i promotori della corsa benefica Randonnée Arcisate

I corridori castellettesi in pista il prossimo 4 luglio

Team Arisla tra i promotori della corsa benefica Randonnée Arcisate
Attualità Arona, 20 Giugno 2021 ore 07:00

Team Arisla, la formazione benefica nata a Castelletto per sostenere la ricerca sulle malattie neurodegenerative, tra i promotori della corsa benefica a favore di Fondazione Arisla.

Team Arisla in pista per la Randonnée Arcisate

Ci saranno i corridori del Team Arisla tra i protagonisti della prima Randonnée Arcisate, in programma per il prossimo 4 luglio. Il ricavato sarà interamente devoluto a Fondazione Arisla, un ente non profit attivo dal 2008 per finanziare progetti di ricerca sulla Sla gravissima malattia neurodegenerativa che oggi coinvolge circa 6000 persone in Italia.

Un'iniziativa nata da Daniele Bongiorno

L’evento di ciclismo nasce per iniziativa di Daniele Bongiorno, tra gli iscritti della Società dilettantistica di ciclismo di Arcisate, al quale qualche mese fa è stata diagnosticata la SLA. Un duro colpo per il giovane ciclista che però ha voluto rispondere a questa notizia con grinta e determinazione, attivandosi subito insieme ad altri appassionati di ciclismo per promuovere una ‘Randonnèe’, con l’obiettivo di raccogliere fondi a sostengo della ricerca sulla malattia. A manifestare già la propria adesione all’evento, il Team AriSLA, gruppo composto da volontari indipendenti e promosso dal castellettese Oscar Nicoletti, che dal 2016 corre per supportare la mission di Fondazione AriSLA, e altri ciclisti ex professionisti, tra cui Luca Barattero.

Il percorso e le modalità di iscrizione

Con partenza alla francese, dalle 8.30 alle 9, da Palavelmaio (Via Martiri della Libertà 16, Velmaio), l’evento di ciclismo prevede due tipi di percorso: uno  corto di 80 km ed un lungo di 120 km, che attraverseranno i magnifici paesaggi del varesotto. Entrambi i percorsi saranno segnalati con frecce direzionali. Possono partecipare all’iniziativa tutti i cicloamatori e/o cicloturisti di ambo i sessi, purché tesserati alla Federazione ciclistica italiana o all’Unione ciclistica italiana, con il limite massimo di età di 75 anni. Sarà obbligatorio l'uso del casco omologato. Chi vorrà partecipare alla speciale corsa può già iscriversi consultando il sito Ogni partecipante riceverà un pacco gara e potrà prendere parte al pasta party allestito al Palavelmaio, mentre al termine della corsa ci sarà un momento dedicato alla premiazione delle migliori prestazioni.