Cronaca
Il caso

Guida ubriaco, senza patente e... con un agnello nell'abitacolo

L'uomo è stato denunciato per le numerose violazioni e sanzionato per il maltrattamento dell'animale

Guida ubriaco, senza patente e... con un agnello nell'abitacolo
Cronaca VCO, 21 Settembre 2022 ore 07:00

Guida ubriaco, senza patente, né assicurazione e con un agnello con segni di maltrattamento sotto al sedile del passeggero. I carabinieri di Premosello Chiovenda hanno denunciato un sessantenne.

Senza patente, né assicurazione

Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, i carabinieri hanno fermato un veicolo con a bordo un sessantenne del Cusio che, sottoposto a controllo con apparato etilometro, è risultato positivo con un tasso quattro volte superiore al consentito. Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che il conducente non solo guidava con patente sospesa a causa di una precedente guida in stato di ebrezza, ma anche senza copertura assicurativa.

Nell'abitacolo un agnello maltrattato

I carabinieri, dovendo procedere al sequestro del veicolo, hanno rinvenuto sul fondo dell’abitacolo lato passeggero un agnello. Sull’animale, che viaggiava su un mezzo e con modalità non consone al proprio trasporto, sono stati constatati anche segni di maltrattamenti. I militari, a questo punto, hanno chiesto l’ausilio di una pattuglia dei carabinieri forestali per le specifiche competenze in materia.

Multa e denuncia penale per il conducente

L’uomo, al termine degli accertamenti è stato denunciato per guida in stato di ebrezza, nonché sanzionato per guida con patente sospesa e senza copertura assicurativa Inoltre i carabinieri forestali hanno proceduto penalmente nei suoi confronti per la detenzione dell’animale in condizione incompatibili con la sua natura, oltre ad una sanzione amministrativa per il trasporto con modalità non consentite.
L’animale, infine, è stato sequestrato ed affidato temporaneamente allo stesso, con l’obbligo di prescrizioni sulla corretta detenzione certificate dall’Asl di competenza, che saranno verificate entro pochi giorni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter