Menu
Cerca
Cultura

Lago Maggiore: riaperto da ieri, sabato 1 maggio, il Museo Meina

Ha riaperto da ieri, sabato 1 maggio, il museo Meina.

Lago Maggiore: riaperto da ieri, sabato 1 maggio, il Museo Meina
Cultura Alto Novarese, 02 Maggio 2021 ore 14:12

Lago Maggiore in zona gialla: riaperto da ieri, sabato 1 maggio, il Museo Meina ma solo su prenotazione.

Museo Meina riaperto da ieri sul Lago Maggiore, ma solo su prenotazione

Ci si può finalmente reimmergere in un mondo tra panorami, natura ed esperienze multimediali sul Lago Maggiore. Riaprono infatti i battenti al Museo Meina, dopo la chiusura che si è prolungata da novembre scorso per le disposizioni anti-Covid. Dal 1 maggio 2021 sarà possibile visitare il cultural park per famiglie sia nei week-end che durante la settimana.

 

Per garantire una visita sicura, è obbligatoria la prenotazione con acquisto online dei biglietti sul sito www.museomeina.it

 

Nella suggestiva cornice del complesso del Parco-Chalet di Villa Faraggiana è proposta un’esperienza unica nel suo genere, tra esplorazioni nel tempo, visite alle essenze botaniche e percorsi digitali.

 

Primo tra i percorsi proposti nella visita è Imago, il grande viaggio multimediali sulle esplorazioni. L’antico chalet-museo liberty prenderà magicamente vita in un percorso digitale che porterà adulti e bambini a spasso… nei secoli. Si vivrà un’avventura accompagnati dai più noti personaggi del passato, viaggiando tra fantasia, scienza, storia, arte, per un itinerario sulle scoperte che hanno cambiato il nostro modo di vivere e che hanno visto il territorio del Lago Maggiore protagonista.

 

Il pubblico sarà coinvolto da questo percorso digitale, unico nel suo genere, grazie agli effetti 4D: proiezioni, ologrammi, profumi e nebulizzazioni, suoni e luci. Un racconto divertente e istruttivo allo stesso tempo, nel quale si passerà da un grande libro magico tra animali del passato e grandi esploratori, a una caravella virtuale in tempesta; per poi attraversare una galleria d’arte dove i quadri prendono vita e ancora, fare un viaggio tridimensionale… nello spazio.

 

Il Museo è membro del network “Ville e giardini del Lago Maggiore”; le esperienze prevedono infatti anche una visita al Parco interattivo collinare tra essenze botaniche e contenuti accessibili dallo smartphone, per scoprire, tappa dopo tappa, alcune le specie presenti, tra i profumi e i colori accesi che la stagione primaverile offre.

 

Altra esperienza, questa volta più creativa, è quella della Magic Area. In questo antro della fantasia i bambini potranno realizzare o colorare disegni a tema che, consegnati agli aiutanti di Bubo Clock, la simpatica mascotte del Museo, si animeranno i loro occhi nel grande acquario virtuale. Qui si potrà anche ottenere il diploma di “amico esploratore” a ricordo della visita.

 

Non solo esperienze interattive, ma anche bellezze architettoniche, con le Antiche Serre di Villa Faraggiana, vivai unici nel loro genere che, dopo i restauri a cura della Fondazione UniversiCà, sono ritornati al loro originale splendore e sono pronti a raccontare la storia di questo luogo, dove è passato letteralmente il mondo.

 

Ai visitatori che durante la permanenza dovranno indossare la mascherina (dai 6 anni in su) è assicurato un percorso con piccoli gruppi contingentati, ambienti sanificati e soprattutto divertimento e cultura. Il Museo, scelto da migliaia di famiglie in questi anni, è tra l’altro stato recentemente protagonista di spazi su Rai 3.

 

Informazioni ulteriori chiamando 0321 231655 o sulla pagina facebook e instagram Museo Meina.