Politica
Dibattito

Arona Domani: "Per il sindaco i cittadini non meritano risposte sull'ex macello"

La minoranza ha dubbi sul futuro contenuto della struttura culturale

Arona Domani: "Per il sindaco i cittadini non meritano risposte sull'ex macello"
Politica Arona, 29 Gennaio 2022 ore 11:15

Arona Domani torna all'attacco dell'Amministrazione dopo l'intervento scritto nei giorni scorsi riguardo al progetto relativo all'ex Macello.

Arona Domani torna a parlare del progetto dell'ex macello

Aveva fatto discutere, nei giorni scorsi, l'intervento con il quale la lista di opposizione Arona Domani era intervenuta per chiedere chiarimenti sul progetto dell'ex Macello, dove la giunta vorrebbe realizzare un museo. La minoranza consiliare aveva chiesto a gran voce un incontro pubblico sul tema, ma nelle risposte date tramite i giornali il sindaco Federico Monti aveva escluso questa ipotesi.

La dura replica dell'opposizione

"La richiesta di un incontro pubblico - scrivono da Arona Domani - viene respinta dal Sindaco con la solita sufficienza e quasi  fastidio, ribadendo fatti e dati già noti e tacendo sul resto. Spiace constatare come non si voglia illustrare a tutti quello che dovrebbe essere un bellissimo progetto. Ma, evidentemente, il Sindaco non ritiene che la cittadinanza meriti risposte. Che l’amministrazione abbia deciso di spendere 1.870.000,00 euro per il recupero dell’ex Macello, parte finanziati da Fondazione Cariplo (euro 900.000,00), parte dalla Regione (euro 250.000,00) e il resto finanziati (allo stato) dall’avanzo, lo sappiamo benissimo.  Ma, al di là di questo, nient’altro. Eppure si dice che “la sostenibilità della gestione è stata attentamente calcolata e non potrebbe essere altrimenti...”. Sarebbe sufficiente comunicare a tutti i
cittadini questi attenti calcoli e confidiamo che venga presto fatto".

"Ci dicano quali saranno i contenuti del museo"

"Il recupero di un immobile comunale come l’ex Macello - proseguono da Arona Domani - è un’operazione che, al di là della pur  costosa valorizzazione del patrimonio, ha un senso infatti se è chiara la destinazione che si vuole dare alla struttura e il progetto culturale ed economico si vuole realizzare. Il contenitore da solo non basta, occorrono i contenuti. Siamo felici di apprendere che il “Museo” sarà un “polo culturale attivo tutto l’anno con iniziative e mostre”. Quante sale verranno realizzate? Quante saranno occupate dalle opere donate e quante
invece saranno utilizzabili per altri scopi? Quali saranno le spese correnti a carico della collettività? Ciò che è certo, ad ora, è che il Comune ha stanziato altri 260.000,00 euro per fare il progetto esecutivo...".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter