Politica
Il caso

Baveno interviene sui torrenti: al via progetti da 570 mila euro

L'obiettivo dell'Amministrazione è quello di ripristinare le sezioni di deflusso naturale dei due torrenti

Baveno interviene sui torrenti: al via progetti da 570 mila euro
Politica VCO, 16 Novembre 2022 ore 07:00

Baveno interviene per sistemare due torrenti sul suo territorio. Il Comune finanzierà con complessivi 570 mila euro i due progetti che riguardano il torrente Selvaspessa e il rio Fioretti.

Baveno interviene sui torrenti del suo territorio

Sono stati approvati nei mesi scorsi dall’Amministrazione comunale di Baveno i progetti esecutivi relativi agli interventi di sistemazione idraulica sul torrente Selvaspessa (tratto tra presa acquedotto e autostrada A26) e di sistemazione idrogeologica del rio Fioretti. Ora si passa dunque alla fase operativa con la parte amministrativa e poi, nei prossimi mesi, il via alle opere che saranno divise in due lotti per complessivi 570 mila euro.

La dichiarazione del sindaco Monti

“Per Baveno – sottolinea il sindaco Alessandro Monti – un intervento concreto per chi come noi ha dovuto affrontare le emergenze alluvionali che spesso segnano e colpiscono il nostro territorio. Nel merito sono risorse investite sui progetti presentati per la sistemazione idrogeologica del torrente Selvaspessa, nel tratto a monte dell'attraversamento autostradale, e per la sistemazione idrogeologica del rio Fioretti. Un grazie va al lavoro dell’ufficio tecnico comunale che ha predisposto con tecnici incaricati progetti per poter ricevere questi contributi che arrivano dal Governo nazionale attraverso la regione Piemonte".

Si punta a ripristinare il deflusso naturale dei due torrenti

"Gli obiettivi primari degli interventi - fanno sapere dal Comune - sono il ripristino delle sezioni di deflusso dell’alveo naturale del rio Fioretti, affluente di sinistra del torrente Selvaspessa con la riduzione del grado di rischio che le colate detritiche provenienti dal rio sfocino direttamente nell’alveo del torrente, in un punto peraltro con sezione abbastanza ridotta, configurandosi come un importante ostacolo al deflusso. Inoltre è previsto il ripristino del volume di deposizione e accumulo a tergo della briglia selettiva esistente in alveo del Torrente Selvaspessa con il ripristino di alcune opere presenti in alveo danneggiate a seguito dell’evento alluvionale dell’ottobre 2020. Il tutto per lavorazioni che prevedono asportazione del materiale depositato, ripristini e sopralzo della difesa spondale con scogliera, il rifacimento di tratti della pavimentazione ecc.".

Seguici sui nostri canali