Politica
Novità

Politica aronese: Italia Viva e Azione annunciano la collaborazione

Il punto di riferimento in Consiglio per entrambi i gruppi resterà Carla Torelli

Politica aronese: Italia Viva e Azione annunciano la collaborazione
Politica Arona, 29 Ottobre 2022 ore 07:00

Novità in vista nella politica aronese. I gruppi locali di Italia Viva e di Azione hanno annunciato l'avvio di una fase di collaborazione tra i due gruppi.

Inizia la collaborazione

I gruppi politici di Italia Viva e Azione di Arona hanno annunciato l’avvio di una grande collaborazione. "Inizia oggi - scrivono - la collaborazione tra i gruppi aronesi di Italia Viva e Azione. Si concretizza così, anche sul nostro territorio, il percorso avviato a livello nazionale, che ci ha portato a presentarci alle scorse elezioni politiche uniti in una sola lista. Percorso che, nei tempi e modi dovuti, vedrà il passaggio iniziale della Federazione tra le due formazioni, per arrivare alla costruzione di una Casa che le riunisca sotto lo stesso tetto, insieme alle altre forze che si riconosceranno nel progetto e le altre che si avvicineranno. Cominciamo localmente il percorso unitario lavorando in prospettiva dei prossimi appuntamenti elettorali: le elezioni e regionali del 2024, ma soprattutto le amministrative del 2025".

Il punto di riferimento è la consigliera Torelli

"Un orizzonte di tre anni - prosegue il comunicato - che utilizzeremo per costruire programmi, candidature, e interfacciarci con la città. Nel frattempo procederemo assieme anche dal banco dell’opposizione, dove, tramite l’attività della consigliera Carla Torelli, continueremo ad essere presenti e a dimostrare una forte attenzione alla vita della città".

Il confronto con le altre forze di opposizione

Ma i due gruppi politici sono decisi anche a proseguire nella collaborazione con le altre forze di opposizione. "Riaffermiamo altresì la collaborazione con gli altri partner della minoranza - proseguono da Italia Viva e Azione - presente in Arona domani, Pd e Demos, senza mai rinunciare però a portare avanti, anche separatamente, eventuali tematiche locali o nazionali che dovessero vederci con diversi giudizi, in un clima di comune rispetto".

 

Seguici sui nostri canali