Sport
Tennis

La prima tappa del Lesa Cup Open è stata vinta dal tennista Campana

Il nuovo circuito Lesa Cup Open nasce con l’obiettivo di diffondere il gioco del tennis e dare opportunità ad agonisti e giovani di affacciarsi al mondo professionistico.

La prima tappa del Lesa Cup Open è stata vinta dal tennista Campana
Sport Arona, 29 Maggio 2022 ore 08:46

Lesa Cup Open si è conclusa allo sporting in paese la prima fase del torneo che porterà sul lago Maggiore tennisti di altissimo livello.

Concluso il primo blocco del Lesa Cup Open ha vinto Campana

Grande successo per l’Open di Lesa, prima tappa della Lesa Cup Open - Circuito del Lago Maggiore, che si è svolto presso il Tennis Sporting Lesa. Straordinaria la qualità della partecipazione dei concorrenti con l’organizzazione che si è trovata costretta a limitare le richieste di adesione e con una presenza significativa di giocatori di alto ranking. La finale è stata disputata tra Federico Campana e Gregorio Biondolinello, un incontro di grande intensità agonistica e di spessore tecnico al termine del quale Campana ha prevalso per 6-3, 7-6.

Cresce l'attesa per il secondo appuntamento, dall'11 al 26 giugno

Dopo questa prima tappa il Circuito della Lesa Cup Open continua con il secondo appuntamento, che è in calendario dall’11 al 26 giugno (dall’11 al 17 giugno è in programma il tabellone delle qualificazioni, dal 18 giugno il tabellone principale) sui campi del Tennis Nautica Arona; dal 9 al 24 luglio si disputerà infine la terza tappa (dal 9 al 15 le qualificazioni e dal 16 il tabellone principale) all’ASD Tennis Altiora di Verbania.

Chi avrà la possibilità di vincere i 25mila dollari in palio all'ITF?

I primi 8 classificati accederanno al Master finale, con in palio una Wild Card per accedere al tabellone di qualificazioni della Lesa Cup 2022, torneo ITF con montepremi da 25 $ che quest’anno sarà organizzato da Tennis Sporting Lesa, Tennistalker e Sport Watchers. L’anno scorso si è svolta con grande successo la prima edizione del torneo ITF 25.000 $, un’edizione che ha riportato il tennis internazionale su un territorio che aveva ospitato la Coppa Valerio, il torneo under più prestigioso del settore, una piccola Davis dedicata ai «campioni in erba».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter