Iniziativa

Raccolti grazie al Team Arisla 8mila euro per la ricerca sulla Sla

In bici per fare beneficenza e raccogliere fondi per la ricerca scientifica

Raccolti grazie al Team Arisla 8mila euro per la ricerca sulla Sla
Attualità Arona, 14 Luglio 2021 ore 09:41

Raccolti con l'aiuto dei corridori castellettesi e non solo del Team Arisla, circa 8mila euro nel corso della prima Randonnée di Arcisate.

Randonnée Arcisate: Raccolti 8mila euro

C’erano anche gli instancabili atleti del Team Arisla tra i 250 coraggiosi corridori che nella giornata di domenica 4 luglio si sono sfidati nell’ambito della corsa benefica dal titolo “Prima Randonnée di Arcisate”. L’iniziativa benefica, che ha permesso di raccogliere oltre 8mila euro, è stata organizzata dai responsabili della società dilettantistica di ciclismo Arcisate. La manifestazione è nata per iniziativa di Daniele Bongiorno, appassionato di ciclismo e tra gli iscritti della Società, che da qualche mese ha appreso di avere la Sla: il suo impegno e quello di tutto il team hanno dato vita all’evento.

Un'iniziativa sostenuta da atleti importanti

Tra i partecipanti c’erano anche l’ex professionista Cadel Evans e il Team Arisla, gruppo composto da volontari e guidato dal castellettese Oscar Nicoletti, che dal 2016 si impegna per supportare la mission della Fondazione. A esprimere il ringraziamento da parte di Fondazione Arisla è stato il presidente Mario Melazzini: "Rivolgo il nostro sincero grazie agli organizzatori - dice - e a tutti i partecipanti a questa significativa manifestazione, che ha avuto il merito di trasformare una passione, quella per il ciclismo, che confesso essere anche la mia, in un supporto concreto alla ricerca sulla Sla. Un gesto importante, che contribuisce ad incrementare le risorse da mettere in campo per aiutare chi fa ricerca a sviluppare nuovi progetti. Ogni aiuto è fondamentale per raggiungere nuovi risultati: insieme possiamo costruire un mondo libero dalla Sla".

L'impegno di Arisla

"Queste occasioni confermano come lo sport e in particolar modo il mondo del ciclismo sia fortemente sensibile al tema della ricerca – ha commentato il Responsabile scientifico di Arisla, Anna Ambrosini, che domenica è intervenuta alla premiazione – siamo molto grati a Daniele, alla società dilettantistica di ciclismo di Arcisate e a tutti coloro che hanno aderito a questa importante manifestazione. Entro l’anno annunceremo gli studi che saranno finanziati grazie al Bando 2021 e come sempre ci impegneremo affinché tutte le donazioni ricevute siano impiegate nel modo migliore e rivolte ai progetti giudicati più meritevoli, con l’obiettivo di avvicinarci ad una cura per questa malattia". Arisla è nata nel 2008 per volontà di Aisla Onlus, Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon, Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus. Ad oggi ha investito in ricerca oltre 13,2 milioni di euro, sostenendo 85 progetti di ricerca e 136 ricercatori in tutto il territorio nazionale contribuendo al raggiungimento di importanti risultati per la comprensione di questa malattia, che solo in Italia coinvolge 6mila persone.