Attualità
Il caso

Stazione di Verbania senza ascensore: la sindaca scrive a Rfi

Il tema torna a far discutere: la sindaca ritiene che per Verbania il mancato funzionamento dell'ascensore sia un danno di immagine

Stazione di Verbania senza ascensore: la sindaca scrive a Rfi
Attualità VCO, 25 Giugno 2022 ore 07:00

Stazione di Verbania Pallanza con l'ascensore non funzionante: la sindaca Marchionini torna a scrivere ai responsabili di Rfi.

La sindaca scrive a Rfi

Nei giorni scorsi la sindaca di Verbania, Silvia Marchionini, è tornata a scrivere a Rfi per chiedere un'azione concreta per la soluzione di un problema ritenuto di forte attualità. "Molti disservizi su funzionalità e accessibilità alla stazione ferroviaria di Fondotoc - scrive Marchionini - che pesano anche sull’immagine che Verbania vuole trasmettere al turista in arrivo nella città. Questa situazione non è più gestibile, troppi i disagi che pesano sia sui pendolari che si recano ogni giorni a Milano per lavoro, per motivi di studio, sia sulle persone più fragili, sui turisti, sulla comunità. Ancor più assurdo considerando che è stata questa Amministrazione Comunale a prendere in mano la situazione negli anni scorsi con gli investimenti da noi realizzati a partire dal Movicentro".

Il problema dell'ascensore

"Vorrei richiedere - ha scritto Marchionini a Rfi - alcune informazioni per rispondere a quei cittadini che vorrebbero sapere se e quando entrerà in funzione l'ascensore già installato presso la stazione ferroviaria di Verbania Pallanza. Molto importante per la mobilità di tutti i viaggiatori (anziani, disabili, mamme con passeggini, donne incinta ecc) e dettaglio essenziale per una Verbania turistica, l'ascensore sembra, purtroppo, aver perso d'importanza nel corso del tempo".

Le difficoltà di comunicazione

"i viaggiatori a mobilità ridotta - prosegue la sindaca nella sua lettera - secondo quanto riportato sul sito ufficiale di Trenitalia, dovrebbero contattare il numero a loro dedicato, ovvero 8000.906060/ 02.323232, per organizzare l'assistenza a terra e l'imbarco sul mezzo, ma il problema nasce nel caso in cui gli stessi volessero parlare direttamente con la stazione per organizzare al meglio il loro viaggio; dal sito, infatti, non si evince questa informazione".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter