Cronaca
Tribunale

Luca Caramella a processo per Rimborsopoli bis: il pm chiede tre anni

Per il professionista aronese, già vicesindaco della città, l'accusa è di utilizzo improprio dei fondi dei gruppi consiliari regionali

Luca Caramella a processo per Rimborsopoli bis: il pm chiede tre anni
Cronaca Arona, 19 Dicembre 2021 ore 07:00

Luca Caramella è a processo per il filone dell'inchiesta sull'utilizzo dei fondi dei gruppi consiliari in Regione tra il 2006 e il 2011. Per l'ex vicesindaco di Arona sono stati chiesti tre anni di carcere.

Luca Caramella tra gli ex politici a processo per Rimborsopoli

Dopo la sentenza in Appello per gli ex consiglieri regionali e l’ex governatore Cota (2010-2014) accusati di peculato per Rimborsopoli, sono arrivate mercoledì 15 dicembre le richieste di pena della Procura anche per le persone coinvolte nel filone ribattezzato “Rimborsopoli bis”. Nove i politici coinvolti e altrettante le condanne chieste dal pm Giovanni Caspani, e tra queste quella per l’ex vice sindaco di Arona Luca Caramella, 53 anni, all’epoca dei fatti – la legislatura 2006-2010- consigliere a Palazzo Lascaris nelle fila di Forza Italia.

Chiesti tre anni: ecco i fatti

Tre anni di carcere: questa la pena chiesta dal tribunale di Torino per il libero professionista aronese. Al centro del processo il presunto utilizzo improprio dei fondi destinati al funzionamento dei gruppi consiliari. Parte degli episodi, vale sottolinearlo, sono ormai prescritti valutato il numero di anni trascorsi e nel corso della sua requisitoria il pm ha dunque tenuto conto, per il calcolo delle pene, di questa circostanza. Nel mirino sono finiti una serie piuttosto consistente di spese che gli ex consiglieri (dei gruppi Lega, Forza Italia, Socialisti e Liberali, Pensionati, Comunisti italiani e Moderati per il Piemonte) si sarebbero fatte rimborsare dai rispettivi uffici. Un elenco che comprenderebbe, tra l’altro, vestiti, bottiglie di vino, farmaci e viaggi.