Cronaca
Il caso

Rubavano alla casa di riposo di Arona: due condanne

La decisione del tribunale di Milano riguarda anche un risarcimento per la struttura aronese

Rubavano alla casa di riposo di Arona: due condanne
Cronaca Arona, 02 Novembre 2021 ore 07:00

Rubavano alla casa di riposo di Arona: due condanne per i fatti avvenuti anche nella struttura residenziale sul lago Maggiore.

La decisione del tribunale

Rubavano nelle case di riposo del Nord, Arona compresa. Due della banda sono stati condannati a tre anni e due mesi di reclusione e 500 euro di multa, oltre all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Si tratta di Luigi Chieregati, 66 anni e del suo complice albanese Roland Likay, di 46 anni. Il processo è stato celebrato la scorsa settimana al tribunale di Milano. I giudici lombardi hanno anche stabilito un risarcimento per la casa di riposo di Arona pari a diecimila euro.

I fatti all'esame del tribunale

I fatti al centro del dibattimento risalgono al 2011 e 2012. Le indagini della procura erano state affidate ai carabinieri, che per lungo tempo avevano seguito le tracce della banda. Il furto ai danni dell’istituto aronese era stato messo a segno il 4 febbraio di nove anni or sono. I ladri erano entrati da una finestra e poi avevano rubato soldi in contanti, assegni oggetti preziosi e altro ancora. Poi la fuga indisturbati. A inchiodare i malviventi era stato un colpo effettuato nel milanese. In quell’occasione le manette si erano strette attorno ai polsi dei due. Secondo quanto ricostruito, oltre alla casa di riposo di Arona, nel giro di pochi mesi sono stati commessi furti in almeno altre quattro strutture similari tra Piemonte, Lombardia e Trentino. La provvisionale stabilita dai giudici del tribunale di Milano nei confronti dell’istituto aronese è immediatamente esecutiva.