Sport
Serie A1 femminile

Igor Volley: niente da fare a Treviso contro l'Imoco

Anche stavolta le novaresi non riescono ad invertire il trend contro Conegliano: primo stop in campionato.

Igor Volley: niente da fare a Treviso contro l'Imoco
Sport Novara, 21 Ottobre 2021 ore 22:47

Igor Volley: niente da fare a Treviso nemmeno questa volta. La squadra di Lavarini non riesce ad invertire il suo trend negativo nei confronti dell’Imoco Conegliano e subisce un 3 a 0 che deve far riflettere.

Deludono Hancock, Washington e Karakurt. Domenica serve una reazione a Monza

Gara da dimenticare per la squadra novarese perché fallita da diverse delle sue atlete, Hancock, Washington e Karakurt (nella foto da agilvolley.com) su tutte, nella giornata in cui la squadra di Conegliano è scesa in campo senza diverse sue titolari. Una sconfitta pesante da archiviare in fretta perché a Monza domenica sera contro il Vero Volley la squadra azzurra non potrà ripersi a questi livelli.

Primo set ad elastico: non basta una grande rimonta

Primo set ad elastico con l’Igor che parte bene (4-6) ma poi si incarta e diventa fallosa in attacco favorendo l’8 a 0 di Conegliano che vola 12-6. Le azzurre, nell’occasione in maglia fucsia, rientrano fino a 13-11 ma poi ricadono a -9 (20-11). Lavarini rimescola totalmente le carte pescando a piene mani dalla panchina,  Montibeller e D’Odorico sono le protagoniste del netto riavvicinamento (23-22) ma un gravissimo errore del duo Hancock-Karakurt, nel frattempo rientrate, nega l’aggancio a Novara che viceversa concede il set ball alle venete che Egonu non fallisce (25-22).

Le novaresi non sfruttano quattro set ball e vengono punite

Nel secondo parziale si gioca con più equilibrio tra le due squadre. Lavarini però deve togliere ben presto dal campo una Hancock completamente fuori partita inserendo Battistoni. Novara da -2 (15-13) ribalta la situazione approfittando dell’errore di Egonu (15-16). Anche Bosetti è marcata a sangue dal muro gialloblu e quindi le uscite per l’attacco novarese diventano troppo prevedibili però l’ace di Karakurt e un fallo di Wolosz danno ugualmente il +2 (19-21), un vantaggio che dura poco perché Egonu oltre all’attacco si mette in evidenza anche a muro per pareggiare di nuovo il conto (21-21). L’Igor si porta ancora avanti (22-24) con Daalderop ma, come successo anche in SuperCoppa, le novaresi non sanno sfruttare le 4 occasioni per pareggiare il conto consegnando su un piatto d’argento la possibilità alle padrone di casa di imporsi (30-28).

I cambi non invertono il trend: Egonu al servizio non lascia scampo

Nel terzo, viste percentuali negative, Lavarini lascia in panca le due americane e Karakurt lanciando dalla prima palla il duo Battistoni-Bonifacio e Montibeller opposto con Chirichella, Daalderop e Bosetti. L’Igor grazie alla schiacciatrice olandese si porta avanti (2-6) ma poi per 4 rotazioni consecutive fallisce la battuta consentendo all’Imoco di riavvicinarsi. Agli errori al servizio, Novara aggiunge errori in attacco, l’Imoco ringrazia e passa (16-14). Le novaresi però reagiscono e sanno ripassare avanti con Montibeller (17-18) e poi Lavarini riprova con Hancock e Karakurt per il momento forse decisivo del match. I cambi non sortiscono nulla di buono anche perché Egonu fa la differenza nel finale con servizi al fulmicotone che non perdonano. Le venete salgono 22-19 e hanno la vittoria in mano che non si fanno sfuggire grazie all’errore finale dai nove metri di Chirichella (25-23).
a.m.

IMOCO – IGOR  3-0 (25-22/30-28/25-23)
Imoco: Courtney 11, De Kruijf 9, Omoruyi 7, Vuchkova 9, Frosini, Gennari, Wolosz , Egonu 25, Caravello (L). n.e. Folie, Plummer, De Gennaro (L), Butigan, Bardaro. All. Santarelli
Igor: Battistoni, Fersino (L), Bosetti 7, Chirichella 3, Hancock 4, Bonifacio 2, Washington 4, D’Odorico 2, Daalderop 11, Karakurt 5, Herbots 2. n.e. Imperiali (L), Costantini. All. Lavarini