Sport
Calcio serie C

Semioli: "Il Novara ha qualità, serve una scintilla per ripartire"

Presentato il nuovo allenatore, promosso dalla squadra Primavera: domani il debutto al "Piola" contro l'Arzignano Valchiampo.

Semioli: "Il Novara ha qualità, serve una scintilla per ripartire"
Sport Novara, 03 Dicembre 2022 ore 16:21

Semioli: "Il Novara ha qualità, serve una scintilla per ripartire". All'ora di pranzo si è presentato il nuovo allenatore della squadra azzurra.

Il d.s. Zebi: "Non è la scelta di una domenica. Ringrazio Cevoli, si è cambiato per invertire un trend"

"Una scelta del club, non è l'allenatore di una domenica", ha precisato il direttore sportivo Moreno Zebi, seduto accanto a lui: "Ringrazio Roberto Cevoli, anche a nome della società per la professionalità e lo stile che è difficile da incontrare - continua il dirigente - Si è deciso di cambiare per invertire un trend, la classifica è ancora buona e abbiamo preferito intervenire quando la situazione è ancora rimediabile per risollevare la situazione".

Il nuovo allenatore: "Dobbiamo andare a ricercare il motivo di questa involuzione"

Dunque, non una scelta di ripiego o temporanea. Ma di fiducia nei confronti dell'allenatore che stava raccogliendo buoni risultati con la Primavera 4: "Ringrazio il direttore e il presidente - commenta Semioli - E' una grossa responsabilità, sicuramente una grande occasione. Penso di poter dare qualcosa a livello emotivo per far sì che scocchi quella scintilla che possa far emergere le nostre qualità". Ma qual è il male oscuro del Novara? "Di situazioni simili ne ho vissute tante da calciatore - replica l'allenatore - Nascono così e spesso non si sa il motivo del perchè non si riesca a trovare l'ago nel pagliaio. Ma il motivo c'è e dobbiamo andare a ricercarlo. Il Novara è quello delle prime sei giornate o quello delle ultime partite? La verità sta nel mezzo...".

Domenica al "Piola" c'è subito l'Arzignano: infortunato Buric, rientra Peli

Non c'è troppo tempo, domenica contro l'Arzignano Valchiampo (stadio "Silvio Piola", ore 14,30) servono punti pesanti: "L'Arzignano è una squadra rognosa, che ha grande intensità in mezzo al campo ed esterni che hanno gamba  - risponde Semioli - Servirà l'aiuto del pubblico ma dovremo meritarcelo mettendoci l'atteggiamento giusto. Questo è fondamentale. Il modulo? Il mio preferito è il 4-3-3 e questa squadra ha elementi che possono adattarsi a questo sistema di gioco. E' dispendioso e serve che tutti i giocatori corrano per il compagno".
Domani mancherà Buric, infortunato come Desjardins e Tentoni, mentre torna a disposizione Peli.

Seguici sui nostri canali